Quotidiani locali

L’appello 

La Regione dia risorse per ridurre i tempi dei cantieri sui ponti da chiudere

Lo chiede Cascina dopo che il governatore Rossi  ha dato soldi per velocizzare i lavori a Pontasserchio

CASCINA

Dopo che Pontasserchio, ha ottenuto ulteriori risorse per accelerare il più possibile i lavori per la messa in sicurezza del ponte chiuso per ragioni di sicurezza, anche Cascina batte cassa. Il secondo comune della provincia per numero di abitanti scrive alla Regione e alla Provincia per attivare la stessa procedura che la Regione ha messo in campo per San Giuliano-Vecchiano, così da limitare i disagi per i cittadini e per le varie categorie economiche. I flussi di traffico sono sicuramente maggiori nella città del mobile e di conseguenza lo saranno i disagi.

«La questione della sicurezza delle infrastrutture del territorio di Cascina ed in particolare i suoi ponti sono una delle priorità dell'amministrazione Comunale», ricorda l’assessore ai lavori pubblici, Roberto Sbragia. Ai due ponti della Provincia di Pisa, posti lungo la Cucigliana-Lorenzana che presto verranno ristrutturati si aggiungono gli ulteriori ponti sul canale emissario (lungo la strada dell’Arnaccio) di cui è in corso l’accertamento della proprietà. Per essi è stato previsto dal Comune l’affidamento, per motivi di incolumità pubblica, delle indagini tecniche per verificare la sicurezza di tali infrastrutture e pianificare i lavori che si rendessero necessari.

I lavori al ponte di Palmerino partono il 17 e il cantiere è già in fase di allestimento. Per quello in via Nazario Sauro se ne parlerà tra un anno. Ecco che il Comune ha chiesto alla Provincia e alla Regione di utilizzare le stesse procedure che sono state adottate in casi simili «per ridurre le tempistiche di lavorazione». Ed ha effettuato accesso agli atti del finanziamento aggiuntivo erogato dalla Regione (amministrata dal centrosinistra a differenza di Cascina) per ponte di Vecchiano-San Giuliano Terme.

«Lo stesso finanziamento dovrà essere accordato anche agli altri ponti e Comuni del territorio per la riduzione delle tempistiche delle varie ristrutturazioni programmate. Tempistiche che vanno ad impattare sulla vita di tutti i giorni delle persone, anche del territorio cascinese». Finora però la

Regione ha ignorato la richiesta. Dopo l'accesso agli atti e la richiesta di ottenimento di finanziamento aggiuntivo, effettuati i primi di agosto, il comune di Cascina attende ancora risposta da Provincia e Regione. —

S.C.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro