Quotidiani locali

progetto “dopo di noi” 

Comune garante di beni affidati dai genitori a figli con disabilità

POMARANCEIl Comune di Pomarance sta studiando il modo di diventare garante dei beni affidati a persone disabili dai familiari nell’ambito della legge sul Dopo di noi. «Stiamo valutando con le...

POMARANCE

Il Comune di Pomarance sta studiando il modo di diventare garante dei beni affidati a persone disabili dai familiari nell’ambito della legge sul Dopo di noi. «Stiamo valutando con le famiglie e un pool di legali come fare per diventare il supporto di tutela al futuro di disabili che, fatalmente, rimarranno soli dopo la morte dei parenti più stretti – dice Camilla Sguazzi, assessore al sociale del Comune di Pomarance – E devo ammettere che siamo già a buon punto».

Lo strumento del trust che viene utilizzato da privati per la protezione di patrimoni, attraverso anche la figura del garante che “vigili” sui beni assegnati. «Le persone disabili, quando rimangono da sole, hanno bisogno di essere seguite e di entrare in un programma speciale – aggiunge l’assessore – Il Dopo di noi è ideale per questo e la nostra amministrazione sta lavorando a fondo su questo tema, allestendo un centro a Montecerboli. Ma alcune famiglie hanno fatto richiesta di valutare anche la strada dell’affidamento diretto ai figli del loro patrimonio. Ed ecco che il Comune ha avviato un percorso che lascia intravedere una soluzione positiva».

In futuro, potrebbe essere una strada sempre più percorsa,

quella di affidarsi all’amministrazione comunale per la gestione dei patrimoni affidati ai figli disabili. Tanto che Sguazzi dice apertamente che «esiste la possibilità che venga creata una fondazione ad hoc. O almeno, questo sarebbe un progetto molto importante per il futuro». —

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro