Quotidiani locali

Ad accogliere le ragazze il sindaco Mirko Terreni e il vice Mattia Citi Ben rappresentate la provincia di Pisa e la zona di Empoli 

Casciana Terme capitale della bellezza: il fascino della cerimonia della rosa con le aspiranti reginette

l’eventoSe non fosse perché la sede del vecchio municipio è stata restaurata ed è diventata una caserma dei carabinieri e al giardino comunale è stato dato un nuovo look, il tempo potrebbe essersi...

l’evento

Se non fosse perché la sede del vecchio municipio è stata restaurata ed è diventata una caserma dei carabinieri e al giardino comunale è stato dato un nuovo look, il tempo potrebbe essersi fermato a Casciana Terme per la cerimonia della consegna delle rose alle 24 finaliste di Miss Toscana, che dà il via alla festa dedicata alla bellezza femminile: alla fine è stata eletta Miss Toscana Sofia Penco, di Bibbona. 37 edizioni a Casciana Terme sono tante. Cambiano i protagonisti e soprattutto le concorrenti, ma le loro aspirazioni sono sempre le stesse: mettersi in gioco, farsi notare nel mondo dello spettacolo. Ma anche provare a dimostrare a chi non ha creduto in loro che, invece, ce la possono fare: è il caso delle due concorrenti, una di queste è Maria Rosaria Scotto, studentessa di 18 anni, residente a Montopoli Valdarno, arrivata a Miss Italia dopo essere stata al centro, suo malgrado, di critiche e veri atti di bullismo durante gli anni della scuola media.

Ieri il sindaco Mirko Terreni e il vicesindaco Mattia Citi hanno accolto le ragazze per il consueto “in bocca al lupo” prima della sfida della serata e la sfilata davanti alla giuria tecnica, nel salone delle Terme di Casciana. Tutte pronte a raccontarsi e anche a mettersi in evidenza per quello che sanno fare, dallo studio, allo sport, alla musica. Delle 24 finaliste la provincia di Pisa è stata rappresentata da Greta Dini, 22 anni, di Santa Maria Monte; Martina Iacomelli, 21 anni, di Marina di Pisa, già alle semifinali nazionali per avere conquistato la fascia di Miss Cinema Toscana, una delle più ambite e che di solito porta fortuna chi la ottiene; Martina Bonacchi, 25 anni, di Buti, impiegata in un’azienda conciaria di Santa Croce Sull’Arno, e Maria Rosaria Scotto, di Montopoli. Nutritissimo il pattuglione delle miss della provincia di Firenze. Tra loro anche Sara Poli, 18 anni, di Sesto Fiorentino; Celeste Grazioli, 18 anni, di Firenze; Maira Spinelli, 19 anni, di Empoli, italo-brasiliana, appassionata di balli caraibici, studente di economia aziendale ma con un sogno nel cassetto: fare carriera nel mondo della musica, della televisione e della musica; Simona Rosati, 26 anni, di Empoli, anche lei già sicura di andare alle semifinali nazionali in quanto ha la fascia di Miss Equilibra Toscana, Giulia Carboni, 22 anni, di Rufina (Miss Sorriso Toscana), alla sua seconda partecipazione al concorso. A Giorgia Giangrasso, 20 anni, di Signa, è stato consegnato il premio in memoria di Lolette Conti, la mamma del presentatore Carlo Conti, da sempre legato a Casciana. La pioggia del pomeriggio ha tenuto in apprensione gli organizzatori (Syriostar e Unione sportiva) al lavoro in piazza Garibaldi.

«Sono soddisfatta di questa esperienza – racconta Greta Dini – volevo mettermi in gioco e provare questa esperienza. Il bilancio resta positivo». Sulla passerella

di Casciana Terme è stata presentata anche la prima semifinalista della prossima edizione, Donna Orlandi, di Forte dei Marmi, la Miss Mascotte 2018, non ancora maggiorenne (è nata nel 2001). —

S. C.

Altro servizio nell’Inserto Estate



TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro