Quotidiani locali

Crolla il cartello, panico sulla superstrada Firenze Pisa Livorno - Video

Paura in superstrada, sul posto è intervenuta la polizia. Fra le ipotesi più probabili il fortissimo vento degli attimi precedenti al crollo o un camion che avrebbe urtato uno dei due cartelli blu. Avr: "La causa un difetto di fabbricazione o un evento esterno"

Maltempo, crolla un cartello sulla superstrada Fi Pi Li Cascina: paura tra gli automobilisti di passagio, alcuni sono stati sfiorati dalla caduta della struttura (Video Silvi)L'ARTICOLO

CASCINA. Sono passate le 15. Da poco è diminuita l’intensità del forte temporale. Il traffico in Fi-Pi-Li è intenso, come sempre. All’improvviso il panico: vicino a Cascina, il cartello che segnala la diramazione tra Livorno e Firenze, sorretto da un solo palo sulla destra, cade sull’asfalto. La prima auto è a pochi metri e inchioda. Subito dietro si evita il tamponamento e si accendono le quattro frecce. Chi si trova in coda è sotto choc. In tanti scattano foto e le postano su Facebook. E subito sale la rabbia per l’indicazione stradale che era stata controllata in maniera visiva dagli addetti alla manutenzione, così come il resto della cartellonistica della superstrada. È questo il sistema usato per capire se va tutto bene o se servono indagini più accurate. Ma di sicuro i pannelli delle indicazioni non sono costruiti per venire giù con un po’ di pioggia e fulmini.

CONTROLLI VISIVI

Inevitabile il collegamento al crollo del ponte di Genova della vigilia di Ferragosto. Fatale mettere sotto accusa i responsabili della manutenzione. E la spiegazione è abbastanza allarmante per chi non è un tecnico e si limita a transitare spesso sulla superstrada. «Una volta l’anno vengono effettuati controlli visivi sui pannelli, compresi i vari componenti metallici come i dadi o le flange e le parti in acciaio. E se vediamo anomalie si passa a indagini specialistiche», dice Leonardo Graziani, direttore del contratto global service con cui Avr gestisce la Fi-Pi–Li che aggiunge: «Abbiamo analizzato il cartello caduto. Si è trattato di un difetto di fabbricazione o di un evento esterno». In precedenza aveva ipotizzato tra le cause «un fulmine, il forte vento o l’urto provocato da un grosso camion». 

Cartello crollato sulla Fi-Pi-Li, l'indignazione dell'automobilista Il commento in presa diretta di chi passa sotto il cartello appena caduto sulla superstrada all'altezza di CascinaL'ARTICOLO

L'INTRECCIO CON AUTOSTRADE

Avr è la capogruppo di un’associazione temporanea d’impresa (Ati) a cui l’ente fiorentino Città Metropolitana ha affidato la gestione della strada di grande comunicazione. Il contratto attuale è stato rinnovato l’anno scorso e terminerà nel 2021. Avr è alla guida dell’Ati dal 2011. In quell’anno ha rilevato il ramo d’azienda da Autostrade per l’Italia che, a sua volta, era la capogruppo dell’Ati a cui la Regione e le Province di Firenze, Pisa e Livorno avevano delegato le funzioni di manutenzione ordinaria e straordinaria, pronto intervento e le funzioni amministrative nel 2002. Prima ancora questa attività spettava ad Anas. E si arriva agli anni Novanta, periodo a cui risale la costruzione della Fi-Pi-Li per i mondiali in Italia, compreso il cartello stradale che ha creato il panico tra gli automobilisti.

ALLARME E PIANO STRAORDINARIO

Tra i primi a chiamare la polizia stradale è stato il collaboratore del giornale Il Tirreno, Giacomo Pelfer di Montopoli Valdarno. Intanto Graziani incontrerà a breve i prefetti di Firenze, Pisa e Livorno, per presentare la relazione sullo stato di viadotti, ponti e gallerie dopo i fatti di Genova. «Attiveremo un piano straordinario anche sui cartelli stradali – dice – con ispezioni integrative che prevedono eventuali prove sulle campionature e l’utilizzo di analisi con radar per lo stato dei materiali. Città Metropolitana ha stanziato 30 milioni per verifiche proprio su viadotti, ponti e gallerie. Ma che dovremo inserire anche i cartelli stradali in questi controlli, perché serve un intervento per rinforzarne la tenuta. Nel caso di Cascina, però, non avevamo mai ravvisato problemi tali da richiedere una manutenzione straordinaria». 

LA TESTIMONIANZA "Io e la mia bambina potevamo morire schiacciati"

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro