Quotidiani locali

opere pubbliche 

Partono lavori sulla 68 per eliminare i rischi alla curva della morte

Intanto il sindaco Buselli invia un dossier al ministro Toninelli che descrive lo stato disastroso delle strade in Valdicecina

VOLTERRA

Sono stati consegnati i lavori alla ditta vincitrice dell’appalto per eliminare i rischi alla cosiddetta curva della morte sulla strada regionale 68. Portati in loco i primi mezzi, in settimana si terra l’allestimento del cantiere.

«Sono felice di vedere finalmente i primi mezzi sulla strada regionale 68 dopo anni di attesa. Sapere che tra la fine del mese e l’inizio di settembre partiranno i lavori è una grande gioia, frutto di anni di lavoro – dice Paolo Moschi, consigliere comunale ed ex assessore – Le prime opere procederanno senza interferire con il traffico. Finalmente una bella notizia dopo anni di attese e un passo in avanti per avvicinare Valdelsa e Valdicecina. Due zone vicine per storia, e oggi anche per turismo come dimostra la nuova zona turistica Terre di Valdelsa e dell’Etruria volterrana».

Il cantiere dovrà durare meno di un anno, per 1200 metri di lavori.

Sui lavori interviene anche l’assessore Massimo Fidi: «Siamo partiti. La ditta e i suoi tecnici possono fare i rilievi propedeutici ai lavori, come le misurazioni e picchettare l’area».

Un tema caldo, quella della viabilità intorno a Volterra sottolineato anche nella lettera che il sindaco Marco Buselli, in accordo con le amministrazioni di Castelnuovo Val di Cecina, Montecatini Val di Cecina, Pomarance, ha inviato al Ministro per le Infrastrutture Danilo Toninelli.

«Si tratta di un primo dossier sulle nostre strade disastrate e sui nostri difficili collegamenti – spiega il primo cittadino – L’ho corredato di foto che mostrano la fuoriuscita di mezzi pesanti dalle carreggiate. Ho illustrato al ministro alcuni passaggi chiave con cui abbiamo potuto far partire i lavori sulla Sr 68, le priorità storiche, rappresentate dalla stessa Sr 68, dalla 439 e dalla 439 dir, ma anche le altre criticità sulle strade provinciali,

che rendono indilazionabili gli interventi sulle arterie principali. Infine ho inviato al ministro anche il protocollo firmato in Regione Toscana, che rappresenta la richiesta e la fotografia di tutto il territorio». –

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI



TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro