Quotidiani locali

Vai alla pagina su Tutte le maglie del mondo
Il calcio entra nella vita di tutti dall’Occidente all’Africa
Tutte le maglie del mondo 

Il calcio entra nella vita di tutti dall’Occidente all’Africa

L’assessore alla cultura del Comune di Pontedera, Liviana Canovai, commenta la mostra al Palazzo Pretorio: 211 casacche che raccontano più linguaggi

PONTEDERA. «Dopo prestigiose esposizioni d'arte Palp, Palazzo Pretorio ospita dal 1 al 31 luglio 2018 una mostra sul calcio di livello internazionale promossa dal quotidiano Il Tirreno in collaborazione con il Comune di Pontedera e il Comune di Peccioli», così l’assessore comunale alla cultura, Liviana Canovai, spiega come è nato il coinvolgimento dell’amministrazione comunale di Pontedera nell’iniziativa dedicata al calcio, come veicolo di unione di tante parti del mondo.

«Si tratta di un evento unico che si contraddistingue per l'originalità del tema; vengono, infatti, proposte in una grande kermesse, le maglie ufficiali delle 211 federazioni affiliate alla FIFA provenienti dalla collezione del livornese Simone Panizzi. Il suggestivo allestimento ideato dall'architetto Luca Doveri si pone non tanto come supporto alla mostra ma come vera e propria opera d'arte che interagisce con l'esposizione. Una mostra pop dove il calcio entra nella vita di tutti dall'Occidente all'Africa ripercorrendo ricordi, passioni, sogni. E' un incrocio di linguaggi che parlano in maniera universale di storia e di futuro, di rispetto e di educazione, di socialità e integrazione», aggiunge l’assessore. Palp con questa mostra di forte «valenza pedagogica conduce il visitatore in un lungo viaggio nella storia del calcio mondiale, emozionando non soltanto gli sportivi o i tifosi, ma anche chiunque ami esplorare la storia attraverso cimeli che raccontano vittorie, sconfitte, titoli mondiali e soprattutto storie di grandi giocatori. Ancora una volta il Palazzo Pretorio conferma il ruolo centrale nella vita della città ampliando i propri confini a favore di un evento che si configura come una straordinaria lente del costume sociale, in quanto manifestazione espressiva, modello di comportamento, veicolo comunicativo, passione popolare, tecnologia», conclude Canovai.

Questa settimana al Palp, sempre legato alla mostra, arriva un torneo di Subbuteo, un gioco inventato nel 1947 dall’ornitologo inglese Peter Adolph e poi importato in Italia dai fratelli genovesi Parodi.

L’appuntamento è a Pontedera giovedì dalle 19,30 alle 22, al museo Palp di palazzo pretorio in mezzo alle collezione di 211 divise delle nazionali di Simone Panizzi, per la mostra “Tutte le maglie del mondo”.

Sul panno verde “più bello del mondo”, sfide dimostrative con splendide miniature dipinte a mano e conoscere le regole del gioco. E soprattutto, come una macchina del tempo, si potrà tornare bambini, a quei favolosi anni settanta ed ottanta quando tutti si erano innamorati del

Subbuteo. Ma anche un’occasione per i “millenians” per scoprire questo gioco affascinante in grado di fare volare con la fantasia e provare di nuovo l’emozione di quelle sfide nella propria cameretta o in un garage con gli amici.

L’evento è organizzato dal club “Atletico Pisa in campo”, appena promosso in serie A ai campionati italiani a Roma.

Un’opportunità per le famiglie che non sono ancora partite per le vacanze di visitare la mostra e assistere al torneo. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro