Quotidiani locali

Festa del commercio in stile Woodstock

Ponsacco: successo per la manifestazione promossa da Confesercenti Confcommercio e l’associazione “Giovani un Sacco”

PONSACCO. “La strada suona la 10ª festa del commercio” ha riempito di note l’evento promosso dai negozianti, che ha richiamato visitatori da tutta la provincia. E’ iniziata dalle 17 di ieri ed è andata avanti fino a mezzanotte con musica dagli anni Settanta al Duemila.
I commercianti si sono impegnati molto per la serata con Comune, Confcommercio, Confesercenti e la neonata associazione ponsacchina “Giovani un Sacco”, formata da ragazzi dai 18-35 anni, per stare insieme divertendosi. In piazza della Repubblica è stato allestito un concerto in stile Woodstock, e i giovani vestiti come i “figli dei fiori” seduti sulle 100 stuoie di fronte al palco. Erano presenti anche i volontari: Misericordia, Pubblica Assistenza, Vab e gazebo Avis in piazza Repubblica. In Corso Matteotti erano dislocate gigantografie di cantanti famosi, realizzate da artisti di strada durante il Bluesacco Festival. La musica è stata il filo conduttore della festa con tutti i generi musicali: pop, rock, blues, latino-americano.
Numerosi commercianti, che lavorano in periferia, si sono trasferiti in centro per una sera con stand, per farsi conoscere. C’erano attività commerciali di vari generi e mercatini, negozi aperti. In piazza Valli i concerti sono iniziati dalle 18 con dj, disco dance dagli anni ’80 fino al 2000; cena al Bar “La Posta” e pizzeria “Da Chiara”. In Corso Matteotti hanno suonato gruppi in unplugged (non amplificati), stile festival inglese: Il Resto della Ciurma, Samuele Borsò e altre band. Stand enogastronomici erano attivi anche in Corso Matteotti. In piazza S. Giovanni dalle ore 19.30 si sono alternati due gruppi musicali: la Cover band di Lenny Kravitz e l’altro gruppo di rock inglese. L’ associazione “Giovani un Sacco” era in piazza della Repubblica per apericena e concerto dalle ore 18 su 100 stuoie distese. È salita sul palco la scuola di Musica Art Work Village: i percussionisti, Art Work Village Rock e gruppo Rock Box. È stato allestito un set fotografico e i giovani vestiti come i “figli dei fiori” in stile Woodstock. Il mercatino

di arti e mestieri era da via Roma a via Nazario Sauro, e la musica lirica in via dei Mille con il tenore Maurizio Galleni.
La festa era anche in piazza D’Appiano con lo Spazio Nu di Pontedera: danza capoeira e danze africane dalle ore 18, poi la musica di Alex Dj.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro