Quotidiani locali

Paura nel centro d’accoglienza 

In preda all’alcol aggredisce suore, militari e soccorritori

PONTEDERA. La casa accoglienza per donne e madri in difficoltà, gestita dalle suore del Divino Amore, a La Rotta, è stata teatro di un’aggressione che è stata tutt’altro che facile da gestire, sia...

PONTEDERA. La casa accoglienza per donne e madri in difficoltà, gestita dalle suore del Divino Amore, a La Rotta, è stata teatro di un’aggressione che è stata tutt’altro che facile da gestire, sia per le religiose che per i carabinieri chiamati per calmare una giovane donna insieme al personale dell’emergenza sanitaria.

Il pomeriggio del primo maggio si è animato quando la ragazza, una ventenne originaria del Gabon, mentre era ubriaca e aveva fatto uso di cannabinoidi, stando a quanto hanno spiegato i carabinieri, ha dato in escandescenze cercando di aggredire altre ragazze della struttura e le stesse suore che erano intervenute per cercare di farla ragionare.

I momenti successivi sono stati piuttosto complicati perché la giovane ha preso un coltello, stando a quanto è stato spiegato dopo il suo arresto, e ha cominciato a minacciare chi cercava di avvicinarsi.

La scena è proseguita anche all’arrivo dei carabinieri – è intervenuta una pattuglia della Radiomobile della compagnia di Pontedera – che per disarmarla sono rimasti coinvolti in una colluttazione.

Due i militari che sono rimasti feriti e costretti a rivolgersi alle cure dei medici del pronto soccorso di Pontedera da dove sono stati dimessi con una prognosi di sette giorni ciascuno. Per la giovane è scattato l’arresto, anche se poi la donna è stata subito rimessa in libertà con la prospettiva e l’impegno da parte delle suore di trovarle un nuovo inserimento in un’altra struttura di accoglienza che segue donne in difficoltà.

I carabinieri hanno spiegato che non è stata trovata una reale motivazione

rispetto al comportamento della giovane che comunque ha problemi di carattere personale.

La situazione potrebbe essersi aggravata, stando a quanto è stato spiegato, anche perché la ventenne aveva bevuto e non riusciva a ritrovare la calma necessaria.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro