Quotidiani locali

C’è bisogno di donazioni e arrivano le forze armate

Numeri in calo al trasfusionale di Pontedera con 100 sacche in meno rispetto al 2017. Domenica 25 marzo è in programma l’apertura di mattina del centro all’ospedale

PONTEDERA. Gli obiettivi nella vita sono importanti. Ma quando si tratta di salvare vite, diventano fondamentali. Ecco perché occorre andare a donare sangue al centro trasfusionale di Pontedera, a maggior ragione ora che i numeri indicano un sensibile calo di donazioni, 100 sacche in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Niente allarmismi, per carità. La situazione attuale è figlia della brusca diminuzione d’inizio anno, quando l’influenza e la corsa a superare le 9.000 donazioni di fine 2017 hanno lasciato strascichi concreti proprio sul trend di affluenza di persone nella struttura dell’ospedale Lotti di Pontedera. Ma ora c’è bisogno di sangue e l’appello lanciato dal dottor Fabrizio Niglio, direttore del centro trasfusionale di Pontedera e di quello di Volterra, si rivolge a tutti: «I malati non si prendono pause. Hanno bisogno di aiuto e di persone che, con un gesto semplice e veloce come quello di donare sangue, doni loro un po’ del loro tempo».

Donare sangue, ecco perché è importante e come si fa Il Tirreno accompagnerà il centro trasfusionale di Pontedera nell'obiettivo di aumentare le donazioni di sangue. Il direttore Fabrizio Niglio ci spiega le caratteristiche del centro presente all'ospedale Lotti (Intervista di Sergio Braccini e Andreas Quirici, video Franco Silvi)

Un po’ di sangue in più arriverà nei prossimi giorni, quando sarà in programma la settimana dedicata alle donazioni delle forze armate, in coincidenza con la festa a loro dedicata dal 24 al 31 marzo. A Volterra, l’Avis ha predisposto un servizio apposito, telefonando allo 0588 88390, per prenotare un posto su uno dei lettini a disposizione del centro trasfusionale della città etrusca. A Pontedera s’inizierà con una festa, in programma il 24 marzo per inaugurare la settimana dedicata alle forze dell’ordine in cui ci sarà anche l’apertura domenicale prevista per il 25 marzo. Il numero di telefono del centro è lo 0587 273275 per prenotazioni direttamente all’ospedale oppure è possibile contattare le associazioni Avis e Fratres. «Chi non può prenotare può donare ugualmente – dice il dottor Niglio – Solo per il plasma la prenotazione è obbligatoria. Chi non ha mai donato, nella settimana o subito prima, deve effettuare un pre-controllo, al trasfusionale dalle 11 alle 12,30, e poi potrà donare quando gli esami saranno pronti».

leggi anche:

E ci sono anche gli istituti superiori di Pontedera, dove lo staff del direttore del centro trasfusionale sta continuando il serrato programma delle lezioni sulle donazioni di sangue. Gli studenti, intanto, stanno cominciando a realizzare i loro elaborati, scritti e in forma multimediale, su questo argomento. Per loro è stato organizzato un concorso, di cui il giornale Il Tirreno, è media partner, partecipando alla scelta dei lavori più meritevoli che saranno pubblicati sull’edizione cartacea e su quella online.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro