Quotidiani locali

L’Università “trasloca” al villaggio scolastico

I dipartimenti dell’Ateneo pisano presentano l’offerta formativa a mille ragazzi di licei e istituti tecnici. Coinvolto nel progetto un gruppo di allievi delle quarte 

PONTEDERA. Biologia, medicina ed economia sono i corsi che incuriosiscono di più. Gli istituti tecnici superiori sono fantasmi semi sconosciuti. Il percorso di studi delle superiori non sempre viene seguito nella scelta dell’università.

Questo è ciò che emerge da “Pontedera Orienta”: un progetto organizzato da licei e istituti del villaggio scolastico per chiarire le idee degli studenti delle classi quinte in vista della delicata scelta post maturità. Superato il primo quadrimestre dell’anno scolastico, la domanda che attanaglia ragazzi e ragazze in preparazione all’esame di maturità è una sola: «Cosa voglio fare da grande? ». In questi giorni professori e dirigenti scolastici stanno provando ad aiutare gli studenti nella ricerca della risposta.

Il progetto. Sono circa mille i giovani coinvolti in “Pontedera Orienta”. «Le nostre scuole – spiega Marilina Saba, professoressa del Fermi tra le ideatrici dell’iniziativa – sono frequentate anche da persone che abitano in paesi lontani da Pisa, che quindi potrebbero avere maggiori difficoltà a informarsi direttamente su ciò che possono offrire loro i diversi corsi di studio. “Pontedera Orienta” è pensata anche e soprattutto per loro». E se i ragazzi non possono andare nei dipartimenti universitari, sono i dipartimenti che vanno dai ragazzi. Nei giorni scorsi attraverso un sistema di prenotazione online è stata data la possibilità agli studenti di iscriversi agli incontri che mercoledì, ieri e oggi sono organizzati nelle scuole di Pontedera. L’accesso agli edifici scolastici nei tre giorni di orientamento è consentito anche a chi arriva da un altro istituto o liceo. Scegli cosa ti interessa, ti prenoti e ascolti per circa un’ora un docente universitario che ti spiega in cosa consiste quel determinato indirizzo universitario. Grazie alla collaborazione dell’Università di Pisa, è possibile ricevere informazioni su qualsiasi dei quasi 130 corsi di studio. Un evento simile, a Pontedera, era stato organizzato soltanto in altre due occasioni: nel 2012 e nel 2014.

Gli Its. «Sono molto felice di ciò che siamo riusciti a mettere in piedi, perché diamo ai ragazzi una grande possibilità, quella di informarsi, di conoscere le strade che li attendono. E soprattutto – dice Pierluigi Robino, dirigente dell’Itis Marconi – abbiamo contribuito a far conoscere gli istituti tecnici superiori, che per molti sono una realtà completamente sconosciuta». Gli istituti tecnici superiori (in sigla, Its) sono “scuole ad alta specializzazione tecnologica” , nate per rispondere alla domanda di nuove competenze tecniche e tecnologiche da parte delle imprese e costituiscono il segmento di formazione terziaria non universitaria. Una sorta di università alternativa, più orientata verso il mondo del lavoro.

Alternanza scuola lavoro. Ma “Pontedera Orienta” è anche un’opportunità per i ragazzi alle prese col percorso di alternanza scuola-lavoro. «Abbiamo coinvolto alcuni studenti di quarta, che hanno allestito il progetto e collaborato alla sua buona riuscita. Dalle ragazze che dispensano informazioni a chi invece – racconta il dirigente del Fermi, Luigi Vittipaldi – sta documentando i vari incontri con video e foto e poi farà un report». Anche Lucia Ciampi, ex professoressa, attualmente sindaco di Calcinaia e presidente dell’Unione dei Comuni della Valdera, ha voluto esternare il suo apprezzamento nei confronti dell’iniziativa: «Un gesto concreto per aiutare i nostri giovani. L’Unione da sempre è attenta al loro futuro». Soddisfatta la preside del Montale, Lucia Orsini: «Così i ragazzi si sentono responsabili e possono avere un quadro più chiaro del mondo universitario. Aiutarli significa dare loro strumenti per poter prendere una decisione
ponderata». A “Pontedera Orienta” partecipano anche la Conferenza educativa di zona e il Cred Valdera, che da anni segue i percorsi di alternanza scuola-lavoro e orientamento in uscita dalle scuole superiori del villaggio scolastico.

Tommaso Silvi

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro