Quotidiani locali

Vai alla pagina su Toscana economia
Il diploma di Modartech diventa laurea

Il diploma di Modartech diventa laurea

Il ministero autorizza l'Istituto al rilascio di titoli equiparati a quello accademico di primo livello 

PONTEDERA. Modartech fa scuola. Anzi, fa università. L’istituto nato nel’75 e cresciuto come polo della formazione del settore moda si “laurea” grazie ad un prestigioso riconoscimento del Miur e dall’anno accademico 2017/2018 viene autorizzato al rilascio di titoli accademici di 1° livello del comparto “Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica”, equivalenti ad una laurea triennale.

«Quando sono arrivati gli ispettori del ministero – spiega il direttore dell’Istituto Alessandro Bertini – hanno detto che non ce ne sono molte di realtà come la nostra. Abbiamo portato l’Istituto, per primo nel settore nell’area costa, a rilasciare titoli accademici equiparati all’università. Una valutazione attenta e puntuale che si è svolta prima negli uffici del ministero, poi presso la nostra sede, ha fatto emergere la qualità didattica, logistica e tecnologica della scuola».

A fare da apripista il corso triennale in Fashion Design, da sempre uno dei fiori all’occhiello dell’offerta formativa dell’Istituto, un piano di studi articolato in 180 crediti formativi accademici, che offre agli studenti un percorso di alta formazione dopo il conseguimento del diploma di scuola superiore.

«Un prestigio che è anche un po’ del Comune di Pontedera – commentano il sindaco Simone Millozzi e l’assessore alla cultura Liviana Canovai – Si tratta di un altro tassello importante del mosaico che stiamo componendo. Lavoriamo per fare di Pontedera un polo del sapere, dell’innovazione, della qualità».

Traguardo raggiunto anche grazie alla rete di collaborazioni che l’istituto può vantare, non solo nell’ambito delle imprese della moda dove molti studenti alla fine del percorso riescono a collocarsi, ma anche nelle altre realtà che animano tutta la parte riqualificata del dente Piaggio, come l’Istituto di BioRobotica del Sant’Anna, la Fondazione Piaggio e la biblioteca comunale.

«Dare ai nostri studenti una formazione di qualità in modo che possano avere la possibilità di sviluppare qui i loro talenti è, per noi, fondamentale – dice il consigliere regionale Antonio Mazzeo – Per questo motivo sono davvero orgoglioso di questo riconoscimento. Vogliamo che, a partire da esempi come questo, la Toscana possa essere sempre di più terra di idee, di creatività
e di opportunità da offrire ai nostri ragazzi. Per noi – conclude Mazzeo – la creazione di lavoro e di buona occupazione è una vera e propria ossessione e su questo terreno, come Regione, continueremo a lavorare senza sosta».

Nilo Di Modica

©RIPRODUZIONE RISERVATA .

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro