Quotidiani locali

Lutto nell'arte per la morte dello scultore Mauro Staccioli

Aveva 80 anni, il Comune nel 2016 gli aveva consegnato la Benemerenza civica. Dopo l'insegnamento si era dedicato all'arte. E' l'autore dell'Anello di San Martino sulle colline volterrane

VOLTERRA. Lutto per la morte dello scultore, Mauro Staccioli, 80 anni, una figura di riferimento per l'arte contemporanea. Diplomatosi all'Istituto Statale d'Arte di Volterra nel 1954  (ebanisteria), dopo aver insegnato a Cagliari e Lodi era approdato  nel 1968 a Milano, prima presso il Liceo Scientifico Albert Einstein e poi presso il Liceo Artistico di Brera, del quale è stato anche direttore. Nel 2016 il Comune di Volterra aveva attribuito a Staccioli la Benemerenza civica per la sua attività di artista.
Staccioli, autore dell'anello di San Martino, parallelamente all'insegnamento, ha sempre svolto l'attività di
scultore diventando uno degli artisti tra i più importanti della sua generazione, mantenendo comunque uno stretto rapporto con la sua Volterra, i cui elementi sono sempre stati fortemente presenti, tanto da divenire costante riferimento per il suo lavoro.

L'artista, che ha opere in tutto il mondo oltre a Volterra e a Pisa, è morto nella sua casa di Milano ma verrà sepolto a Volterra, dove

è nato.

L'ultimo saluto a Staccioli sio terrà in forma pubblica con rito civile a Volterra mercoledì 3 gennaio. La salma sarà esposta nella Sala del Maggior Consiglio del Palazzo dei Priori dalle 13.30 alle 15. Poi il corteo funebre fino il cimitero di Volterra.

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik