Quotidiani locali

Kiko ingaggia un bodyguard per fermare le ladre di rossetti

Il negozio Kiko ricorre al bodyguard per difendersi dai ladri. O meglio per proteggersi da gruppi di ragazzine che si divertono a fare sparire dagli scaffali ogni genere di prodotto per la cosmesi

PONTEDERA. Il negozio Kiko ricorre al bodyguard per difendersi dai ladri. O meglio per proteggersi da gruppi di ragazzine che si divertono a fare sparire dagli scaffali ogni genere di prodotto per la cosmesi. Le commesse non riescono più a tenerle a bada e nei giorni di maggiore affluenza della clientela, quando arriva il momento di verificare l’incasso della giornata, le dipendenti si trovano a contare le scatole vuote rimaste in esposizione. Allora la direzione del negozio ha ingaggiato un addetto alla sicurezza che sta all’ingresso – come avviene in negozi di grandi città – e controlla la clientela. Un modo per difendersi dai furti. Una piaga un po’per tutti i negozi del centro cittadino, oltre che per i supermercati e i centri commerciali.

L’addetto alla vigilanza, per il momento, resterà in servizio fino a metà mese. Un segnale, forte a chiaro alle ladre che non si trattengono dal rubare anche un semplice rossetto di cui potrebbero fare benissimo a meno non essendo un bene di prima necessità.

Intanto, la polizia municipale continua a fare servizio fino alle 21 lungo corso Matteotti, mentre ieri i carabinieri hanno effettuato di nuovo un controllo straordinario prestando particolare attenzione ai luoghi considerati a rischio per lo spaccio di sostanze stuopefacenti.
 

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista