Quotidiani locali

Grave bambino investito da un’auto

Santa Croce: il piccolo di 9 anni è sfuggito al controllo della nonna e ha attraversato la strada

SANTA CROCE. Sembra di vederli un bambino di 9 anni e la nonna che camminano verso casa. All’improvviso una banale distrazione e il piccolo va verso la strada mentre arriva un’auto che lo investe.
Per le condizioni del bambino sono ore di grande preoccupazione: è stato soccorso con l’eliambulanza e trasportato all’ospedale pediatrico Meyer a Firenze dove, dopo una serie di accertamenti, è stato ricoverato nel reparto di rianimazione. La prognosi è riservata, anche se il bambino non è in pericolo di vita.

L’incidente stradale è avvenuto alle 14,30 di ieri. Il bambino stava camminando sul marciapiede insieme alla nonna. Praticamente i due erano quasi arrivati a casa quando il piccolo si è staccato dalle mani della nonna e ha cercato di attraversare la strada proprio mentre stava arrivando un’auto, condotta da una donna. L’urto è stato violento.

L’incidente è avvenuto lungo la strada provinciale Francesca Sud. La vettura stava andando da Castelfranco di Sotto verso Santa Croce.

Sul posto è intervenuta la Misericordia di Santa Croce sull’Arno. Il personale sanitario ha cercato di stabilizzare il paziente prima di affidarlo all’equipaggio dell’eliambulanza che lo ha trasportato all’ospedale di Firenze.

Il drammatico incidente è avvenuto davanti ad un palazzo dove abita il bambino, all’incrocio tra via Francesca Sud e via D’Azeglio. Il bimbo forse si è sentito sicuro visto che ormai era quasi arrivato a casa e ha attraversato. La giovane che era alla guida dell’auto ha raccontato di non averlo neppure visto, così non ha potuto fare molto per evitare l’impatto.

I genitori sono stati tra i primi ad arrivare sul luogo dell’incidente, preoccupati per le condizioni del figlio ma anche per quelle della nonna la quale si disperava per quanto era successo e per non essere riuscita a fermarlo in tempo.

La polizia municipale di Santa Croce sull’Arno si occupa dei rilievi. Per questo gli agenti sono rimasti

a lungo sul posto sia per ricostruire la dinamica dell’investimento, sia per prendere a verbale le dichiarazioni di chi, passando dalla strada, si è trovato ad assistere all’incidente stradale.

Oggi delle condizioni del bambino sarà possibile saperne di più.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista