Quotidiani locali

INCIDENTE

Morto il ciclista investito sulla Tosco Romagnola

A distanza di un giorno sulla stessa strada, all’altezza del Villaggio Piaggio, un’altra donna è stata travolta da un’auto ed è molto grave

PONTEDERA. Piero Giovannetti, 84 anni, dI Fornacette, era in condizioni disperate quando i soccorritori del 118 lo hanno raccolto lungo la Tosco Romagnola dopo che lui e la sua bici erano stati travolti da un’auto. L’anziano non era cosciente, aveva molti traumi e tutto faceva pensare al peggio. Ma poi dopo i primi soccorsi quando l’ambulanza era partita verso il pronto soccorso in tanti avevano sperato che Giovannetti potesse superare le conseguenze di quei traumi. Invece nella notte di ieri è morto all’ospedale di Cisanello dove era stato trasferito, proprio in considerazione delle condizioni critiche dell’uomo.

Sulla disgrazia è stata aperta un’indagine della Procura, i mezzi sono stati sequestrati e il conducente sarà indagato con molta probabilità visto l’esito fatale dell’investimento. La salma è stata trasferita a medicina legale a Pisa in attesa delle decisioni della magistratura. Passata la fase iniziale, quella dell’emergenza, c’era chi aveva posto l’attenzione sulla pericolosità della strada. Tuttavia l’investimento non è avvenuto proprio in prossimità dell’incrocio con un fast food e a un supermercato ma vicino ad un negozio di articoli per bambini, in un tratto senza incroci ma dove ci sono molte intersezioni con proprietà private. Non è eslcuso che, in questo caso, l’automobilista, che andava verso Pontedera, non si sia reso conto del ciclista che tentata di attraversare, proprio per la presenza di auto in sosta lungo la Tosco Romagnola.

E a distanza di poche ore da questa disgrazia, a conferma di quanto la Tosco Romagnola resti una strada a rischio incidenti, un altro investimento rischia di costare la vita a Franca Vanni, pensionata di circa 71 anni, che ieri mattina è stata travolta da un fuori strada Mercedes. La donna, lo dicono alcuni testimoni e quanto è stato al momento ricostruito dalla polizia municipale di Pontedera, stava attraversando la strada, sempre la Tosco Romagnola, nel tratto del Villaggio Piaggio, davanti al Bibi Bar, quando è stata travolta e trascinata sull’asfalto dall’automobilista, anche lui in età avanzata, visto che ha 79 anni, residente a Pontedera. Non erano ancora le sette quando la pensionata ha attraversato e non è escluso che l’automobilista non si sia accorto della sua presenza sulla strada anche a causa della poca luce.

Ma sono ipotesi che saranno valutate durante la fase della ricostruzione dell’incidente avvenuto in un tratto dove c’è il limite di velocità di 30 chilometri orari, imposto dalla presenza degli attraversamenti pedonali rialzati, che sono stati posizionati sulla strada su richiesta degli stessi residenti del quartiere, proprio per indurre le auto a rallentare quando attraversano i Villaggi. In ogni caso l’automobilista non risulta, almeno dai primi accertamenti, che viaggiasse a velocità elevata. Gli agenti della municipale, oltre a sequestrare la vettura, hanno anche ritirato la patente di guida al pensionato, che sarà indagato per le lesioni personali causate alla donna rimasta ferita.

Due gravi incidenti che ripropongono un vecchio tema, quello

della sicurezza della Tosco Romagnola su cui, come dimostrano i dati sulle rilevazioni del traffico, non è facile intervenire con strumenti efficaci. In teoria la donna investita ieri si trovava in un tratto che è già stato oggetti di interventi per migliorarne la sicurezza.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista