Quotidiani locali

Bloccata a Miami una famiglia di Ponsacco

Volo cancellato a causa dell’uragano. Un sanminiatese invece si trova ai Caraibi e ha bisogno d’aiuto

PONSACCO. Una famiglia di Ponsacco sta cercando di lasciare Miami, in Florida, per sfuggire alla furia dell’uragano.

«Purtroppo sono bloccato a Miami, West Kendall, con la mia famiglia a seguito di una vacanza. Non siamo riusciti a ripartire per tempo», scrive al “Tirreno” Marco Menichini, molto preoccupato dalle condizioni meteo scatenate da Irma. E soprattutto per il fatto che non riesce a tornare a casa.

«Purtroppo la compagnia aerea ci aveva assicurato che il volo di ieri (sabato 9 settembre) alle 22 sarebbe partito, invece a un giorno dalla partenza il volo è stato cancellato. La compagnia non ci ha aiutato in alcun modo, né indirizzandoci su un altro volo né indicandoci una struttura dove alloggiare. Le strade sono intasate o interrotte, non c’è carburante e non vengono noleggiate auto».

Menichini e famiglia sono bloccati con l’incubo delle conseguenze dell’uragano che ha già causato disastri.La famiglia di Ponsacco è stata ospitata da amici: «In casa loro, attualmente siamo otto persone. Paura è normale averne non tanto per me quanto per i miei figli, avrei voluto risparmiare loro questa esperienza. Le autorità consigliano di allontanarsi principalmente dalla linea di passaggio. Per fortuna ad ora siamo fuori dalla zona più pericolosa. Cosa faremo? Non usciremo fino al passaggio completo di Irma che dovrebbe avvenire entro le 19 di oggi ora locale (cioè ieri, ndr) e speriamo di ripartire quanto prima per l’Italia».

Una vacanza si è così trasformata in un incubo per questa famiglia che mai avrebbe immaginato di trovarsi con un volo cancellato e lasciata senza assistenza.

Menichini e famiglia non sono gli unici pisani in difficoltà. C’è anche un sanminiatese, Alessandro Lupo, 29 anni, che sta cercando di fuggire dai Caraibi devastati dalla furia dell’uragano Irma.
Lupo, che si trova all’estero per lavoro, ha pubblicato diversi post con richieste di aiuto anche sul suo profilo Facebook e si mantiene in contatto con la sorella.

«Non siamo stati contattati dalla famiglia del giovane rimasto bloccato ai Caraibi – ha spiegato domenica 10 settembre il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini – ma domani (oggi per chi legge, ndr) ci attiveremo visto che abbiamo saputo che il nostro concittadino si trova in difficoltà».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie