Quotidiani locali

Sorprese a rubare abbigliamento, denunciate quattro minorenni

Invece di andare a scuola le ragazzine, due di 14 e le altre di 16 e 17 anni, sono entrate in un negozio e hanno preso magliette per 350 euro senza pagare: il commerciante le ha segnalate ai carabinieri

PONTEDERA. Rubano per gioco, come se fosse la cosa più normale del mondo. Entrano in gruppo, nascondono magliette e capi d’abbigliamento e poi salutano le commesse e i commercianti come se niente fosse. È successo anche giovedì mattina 21 aprile, ma questa volta quattro adolescenti sono state fermate dal responsabile del negozio “AW Lab”, Andrea Cangiamila, che poi ha chiamato i carabinieri. Tutte e quattro — albanesi, due hanno 14 anni, le altre 16 e 17, residenti nella zona del Cuoio — sono state denunciato per furto alla Procura presso il tribunale dei minorenni di Firenze.

«E anche oggi “sorprendo” , e virgoletto perché dire che non me ne fossi accorto subito sarebbe come dire che lavoro in un cimitero, l’ennesimo gruppo di allegre pischelle fra i 14 e i 17 anni a “rubare” la bellezza di 12 magliette», ha raccontato poi il commerciante. «Dodici. Per un totale di 350 euro. Portano le magliette in camerino e sbarbano l’anti taccheggio con la delicatezza di Shrek... Secondo voi, non ce ne accorgiamo che manca mezzo negozio e ci sono quattro ragazze che ridacchiano in un camerino? », ha aggiunto, sempre più arrabbiato Cangiamila per il ripetersi dei furti.

Per portare via tutta quella roba, l’avevano nascosta in uno zaino, sotto i reggiseni e dove meglio potevano. Tra l’altro, dopo che sono state fermate, è venuto fuori che prima di rubare nel negozio “Aw Lab” si erano fermate anche da Tally WeiJL, sempre in corso Matteotti.

«Come se non bastasse fra risatine e toni di sfida, mi vedo guardare malissimo da genitori e parenti in caserma. Perché il sottoscritto è il cattivone che ha fatto la spia», si sfoga ancora il responsabile del negozio che ha presentato la denuncia ai carabinieri. Pochi giorni fa, infatti, aveva denunciato pubblicamente la situazione in cui si trovano molti commercianti del centro. E per dimostrare che non intende fare un passo indietro ha anche pubblicato su Facebook la copia della denuncia presentata ai carabinieri.

Una mattina alquanto agitata, dunque. Le quattro minorenni, invece di andare a scuola, hanno deciso di fare shopping senza pagare. E lo hanno fatto prendendo di mira i negozi di Pontedera dove probabilmente erano già state. Quando sono state scoperte, due sono riuscite ad uscire e hanno lasciato alcuni capi d’abbigliamento rubati nel negozio “Polette”. Ma poi tutte e quattro sono finite in caserma e i loro genitori sono stati

informati di quello che le ragazzine avevano combinato durante la mattinata.

La merce rubata e recuperata ha un valore di circa 400 euro. I capi non potranno essere messi in vendita in quanto sono stati danneggiati quando è stato tolto il dispositivo anti taccheggio.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics