Quotidiani locali

Impiegata stroncata a 44 anni da una malattia

Bientina: Cristina Banti aveva studiato all'Università di Firenze. Giovedì 16 marzo i funerali nella chiesa di Santa Maria a Assunta

BIENTINA. In meno di due anni una grave malattia ha strappato ai suoi cari Cristina Banti, impiegata di 44 anni residente a Bientina. Grande appassionata di animali e di gatti, aveva studiato all’Università di Firenze, prima di cominciare a lavorare. La malattia l’ha colpita all’improvviso e non le ha dato tregua.

L'unica sorella, Katia Banti, è dipendente del Comune di Castelfranco di Sotto: a lei in tanti, così come alla famiglia, appena è diventata nota la notizia della disgrazia, sono arrivate numerose testimonianze di cordoglio. La salma, già da ieri mattina, è stata composta nella casa funeraria con le stanze del commiato di Magnani a Vicopisano. Tante persone hanno reso omaggio al feretro e si sono unite al dolore dei familiari che hanno organizzato il funerale per questo pomeriggio alle 15.30 nella chiesa parrocchiale. Le amiche di sempre, quando hanno appreso la notizia, l’hanno ricordata con messaggi che sono stati pubblicati anche sui social.

Di Cristina colpiscono la giovane età che aveva e la coraggiosa battaglia che ha portato avanti in questi anni nel cercare, sottoponendosi alle cure, di fermare il progredire della malattia che invece, quando è stata

scoperta, era in fase avanzata e difficile da fermare. Sono giorni di dolore per la famiglia e per quanti l’hanno conosciuta e ricorderanno i suoi sorrisi e il carattere disponibile verso chi aveva un problema. Giovedì 16 marzo riceverà l’ultimo saluto nella chiesa di Santa Maria Assunta.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pontedera Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE PER GLI AUTORI

Stampare un libro, ecco come risparmiare