Più sicuri sulle strade
Segnalateci i punti pericolosi

Non bastano gli autovelox per risparmiare morti e feriti sulle arterie di Valdera, Valdarno e Valdicecina: servono investimenti e miglioramenti delle infrastrutture. Aiutateci a sensibilizzare gli enti locali sulle situazioni a rischio

    Troppi rischi lungo le strade di Valdera, Valdarno e Valdicecina. Occorre molta più prevenzione e questa non può certo limitarsi all'installazione di nuovi autovelox o dissuasori di velocità. Gli enti territoriali devono decidersi: c'è l'assoluta necessità di investire maggiori risorse nel potenziamento degli standard di sicurezza delle principali arterie. E' proprio di questi giorni l'annuncio del presidente della Provincia, Andrea Pieroni, di destinare una parte dei proventi delle multe per eccesso di velocità alla sostituzione e al miglioramento dei guard-rail. A questo proposito, ci siamo resi disponibili ad aiutare la stessa amministrazione provinciale e, armati di macchina fotografica e taccuino, abbiamo percorso diverse decine di chilometri alla ricerca dei punti più pericolosi e delle barriere metalliche che, anziché proteggere, rappresentano un autentico pericolo. E questo lo sanno quelle povere famiglie che negli anni scorsi hanno versato un mare di lacrime per la scomparsa dei loro giovani cari, vittime di incidenti stradali. La campagna per una viabilità più sicura sarà per alcuni giorni un tema costante del nostro nuovo giornale, che in questo senso chiede ai lettori di interagire con gli approfondimenti giornalistici, segnalando punti critici, situazioni pericolose e storie .

    11 gennaio 2012

    Lascia un commento

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ