Quotidiani locali

eccellenza 

Ponte Buggianese, è un inizio da brivido con la favorita Grosseto

Mister Scintu dovrebbe far giocare dal primo minuto il neo acquisto Marchetti Montecatini a Vorno senza l’attaccante Pokaj. Marselli punta su Citera

montecatini

È finito il tempo degli esperimenti e della verifiche per Montecatini e Ponte Buggianese. Oggi alle 16 prende il via il campionato d’Eccellenza, massima espressione del calcio dei dilettanti a livello regionale. E l’avvio non sarà semplice per entrambe.

QUI MONTECATINI Alla fine il comitato regionale toscano ha accontentato il neo promosso Vorno, in quanto la neo promossa società lucchese che ospita i termali di Davide Marselli ha avuto la deroga (due giornata) per poter giocare sul proprio terreno, non ancora in regola coi parametri della categoria. In casa termale, più che il campo avverso, a preoccupare sono è l’assenza dell’attaccante Pokai che deve scontare squalifiche risalenti allo scorso torneo mentre il funambolo di origine marocchine Malih Hamza lamenta ancora qualche problema fisico ed è in forte dubbio. La buone notizie riguardano il tesseramente del centrocampista Lorenzo Tempestini, classe 1999, in bianco e celeste lo scorso campionato che aveva iniziato la preparazione col Seravezza (serie D). Risulta nella lista dei venti convocati che comprende anche il difensore Tommaso Panelli, assente nel vittorioso successo a spese del Ponte Buggianese, sette giorni orsono, in coppa.

Il suo rientro oltre a formare il tradizionale trio di retroguardia con Falivena e Di Norda, riporterà Martinelli sulle corsie esterne. Scontato l’impiego di Cardarelli e di Marcon in mediana. Fedi, considerata la defezione di Plaj, è il più serio candidato a supportare lo scatenato Citera in attacco. «Partire col piede giusto – sarebbe importante dal punto di vista del morale – sottolinea il dg Fabrizio Giovannini – in virtù del pesante bagaglio relativo alla retrocessione. Troveremo un avversario sull’onda dell’entusiasmo per la fresca promozione e dai buoni mezzi tecnici».

QUI PONTE BUGGIANESE La «partita di coppa Italia col Montecatini ha probabilmente chiarito gran parte dei dubbi che albergavano nella laboriosa mente del perfezionista Corrado Scintu, da quasi cinque stagione condottiero della truppa biancorossa. Sarà un Ponte dunque diverso non nell’assetto tattico quanto negli uomini quello deciso a rendere difficile la vita al Grosseto, ospite allo stadio “Pertini”. Una nobile decaduta del football nazionale e favorita per la vittoria finale. Proprio alla vigilia di tale delicato impegno il presidente del Ponte Buggianese, Graziano Toci, ed il direttore generale Roberto Seghetti hanno fatto un ulteriore sforzo ingaggiando il jolly difensivo Jacopo Marchetti classe 1993, ex Montecatini e Lampo. Era in gruppo dall’inizio della preparazione ma adesso è ufficialmente è un giocatore biancorosso. Probabile il suo utilizzo dal primo minuto, al pari di Samir Lacheheb, recuperato dai vari acciacchi, talento capace di spostare gli equilibri del match in qualsiasi momento. Dietro Panelli sta bene mentre bisognerà vedere chi fra Lolaj e Baldasseroni vincerà il ballottaggio per difendere la porta pontigiana. «Contro

simili squadroni è meglio giocare all’inizio quando certi meccanismi non sono ancora oliati – spiega mister Scintu – fondamentale comunque sarà il nostro atteggiamento. Guai ad essere remissivi od intimoriti. C’è il rischio di finire sbranati». –

ROBERTO GRAZZINI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro