Quotidiani locali

Nella serata nera di Cantù si salvano solo gli italiani

Degli 85 punti messi a segno dalla The Flexx al PalaDesio ben 53 sono arrivati dai giocatori nostrani: il pacchetto stranieri continua a non convincere

PISTOIA. Nella nera serata del PalaDesio, che ha visto Cantù rifilare un abbondante “centello” a Pistoia, la nota positiva arriva dagli italiani. Ben 53 i punti messi a segno dalla truppa tricolore sugli 85 totali della The Flexx: 13 punti, 3 recuperi e 15 di valutazione per un ottimo Tommaso Laquintana, 18 punti (anche se dal peso specifico relativo) di Fabio Mian e soprattutto 13 punti e 5 rimbalzi di Raphael Gaspardo, che si conferma una delle poche certezze di questa travagliata stagione del Pistoia Basket. Purtroppo, però, la prova degli italiani non è bastata per evitare una netta sconfitta.

«Abbiamo subito tanti punti nel primo tempo per poca attenzione ed energia nella transizione difensiva – ammette l’ala azzurra – sapevamo che il loro stile di gioco era “run and gun” ma siamo stati poco attenti. Nonostante tutto, compreso qualche fischio discutibile a metà del terzo quarto, eravamo tornati a -8, quindi la partita era apertissima – prosegue il talento di Bressanone, classe 1993 – peccato che non siamo riusciti a ricucire del tutto».

Anche per colpa del pacchetto stranieri: tra chi continua a non convincere (Diawara, Bond e Ivanov), trascinatori che non trascinano (McGee, per l’ennesima volta limitato dai falli) e una prova sottotono, che ci può stare, per capitan Moore, la squadra non ha mai dato l’impressione di poter uscire vincitrice dal PalaDesio.

«Cantù è una squadra di gran talento ma ciò che più ha influito sono stati i nostri errori in difesa – spiega Gaspardo – oltre al fatto che loro abbiano tirato 40 tiri liberi contro i nostri 27, peraltro a bassissima percentuale».

Già, appena 12 i tiri a segno a cronometro fermo. Meno della metà di quelli tentati, numeri da minibasket che relegano pistoia al penultimo posto della Lega in questa graduatoria con una media complessiva di realizzazione del 68,5%.

Anche da questo aspetto, solo all’apparenza secondario, bisognerà ripartire per preparare al

meglio la prossima, delicatissima, sfida di sabato sera contro Reggio Emilia. Al PalaCarrara (per fortuna si gioca a casa, visto che le sconfitte esterne consecutive sono arrivate a 10) ci sarà da vendicare l’umiliazione subita nel girone d’andata.

Alessandro Benigni

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro