Quotidiani locali

Vai alla pagina su Pistoiese Calcio
Pistoiese contro il mal di trasferta

US Pistoiese Calcio

Pistoiese contro il mal di trasferta

A Piacenza gli arancioni proveranno a tornare alla vittoria lontano dal Melani: manca ormai dalla terza dell’andata

PISTOIA. Riuscirà la Pistoiese a sfatare il tabù-trasferta? Lo scopriremo domenica 28 gennaio (fischio d'inizio ore 14.30), quando gli arancioni scenderanno in campo al Garilli per sfidare il Pro Piacenza. Tutte le gare nascondono delle insidie, questa qualcuna in più: lo dicono i precedenti (due sconfitte e un pareggio - quello dello scorso anno, che ancora grida vendetta - in terra emiliana) lo dice il bilancio arancione - tendente al rosso - delle sfide lontano dal Melani (unica vittoria ad Arezzo alla terza giornata, una vita fa) lo dice la classifica, con gli avversari inguaiati nelle zone basse e assolutamente bisognosi di punti. Ma la Pistoiese è ripartita al meglio dopo la sosta vincendo il derby con gli aretini e adesso vuole tornare a far punti anche fuori.

QUI PISTOIA. «Dobbiamo invertire il trend delle trasferte - concorda Paolo Indiani - è una sfida importante anche in chiave salvezza». Vola basso, il tecnico arancione, ma in realtà al Garilli la Pistoiese andrà a caccia di punti playoff: «I ragazzi stanno bene a livello mentale - racconta - nello spogliatoio non si parla di mercato. Il 31 vedremo quello che succede». Quindi regolarmente a disposizione il "loco" Ferrari, al centro dei rumors di questa sessione. Dal primo minuto potrebbe però partire Vrioni (subito rientrato l'incidente col mister dopo la gara con l'Arezzo, ndr) per sfruttare le ripartenze: «Siamo poco adatti a controllare la gara - ammette Indiani - bisognerà correre e soprattutto mantenere la concentrazione». Convocato Rossini, sul piede di partenza.

QUI PRO PIACENZA. Dopo tre sconfitte consecutive, gli emiliani hanno bisogno assoluto di rialzare la testa per evitare guai peggiori. «Dovranno far di tutto per vincerla perché siamo alla loro portata - spiega Indiani - segnano poco ma ne prendono anche pochi, sono bravi a sfruttare le loro caratteristiche».

Gli uomini di Fulvio Pea si trovano attualmente al quart’ultimo posto, in zona playout. Per questo i rossoneri si sono rinforzati con gli arrivi di Paramatti (figlio d'arte), Abate (indisponibile) e Musetti (pronto a entrare a gara in corso).
 

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro