Quotidiani locali

Montecatini bella di sera al PalaTerme

La squadra di Campanella segna un solco sin dai primi minuti e travolge San Miniato

MONTECATINI. La partita perfetta consente a Montecatiniterme di abbattere San Miniato e conquistare due punti d’oro, che portano i rossoblù a ridosso dei primi posti della classifica (69-47) e che fanno aumentare orgoglio e autostima.

Prestazione corposa dei ragazzi di Campanella, che hanno preso subito il controllo della gara e che non hanno consentito la minima reazione agli avversari, giocando una gara di grande continuità nell’arco dei 40 minuti, ovvero ciò che ai rossoblù era finora mancato. Il primo tempo di Montecatini è sontuoso ed è la chiave della partita. La squadra rossoblù aggredisce il match con la rabbia di chi vuol ritrovare la vittoria davanti al proprio pubblico, che manca da due partite, e la feroce concentrazione di chi sa come azzannare la preda. L’attacco termale è lucido e preciso, ma è soprattutto la difesa ad essere di una intensità mostruosa, chiudendo tutte le linee di passaggio agli avversari.

Coach Federico Campanella
Coach Federico Campanella


San Miniato accusa il colpo e vede gli avversari allontanarsi subito. Le triple di Petrucci, Artioli e Centanni ispirano il primo break importante della gara (15-4 dopo 5’), le frecce dell’arco dell’Etrusca sono spuntate e fioccano errori da fuori e da sotto. La difesa rossoblù costringe San Miniato a segnare solo 8 punti nel primo quarto con percentuali risibili (4/15), e anche nel secondo quarto il lavoro nella propria metà campo è eccellente, corroborato dai recuperi di un ottimo Callara (3) e dal controllo dell’area di Galmarini e Artioli. Montecatini sale in doppia cifra di vantaggio e non lo molla per tutto il primo tempo, toccando il massimo vantaggio sul +23 (35-12), resistendo ai tentativi di rimonta di una Etrusca che coach Barsotti prova a tenere viva facendo molti cambi e cambiando più volte difesa. Ma all’intervallo la gara è in mano ai ragazzi di coach Campanella (41-19).

Il capitano Guido Meini in azione
Il capitano Guido Meini in azione


Nella ripresa San Miniato cambia volto e atteggiamento, ma la montagna è troppo alta da scalare. La tripla di Tempestini riporta i biancorossi a –15 (41-25), ma il tempestivo time out di Campanella rischiara le idee ai suoi ragazzi, che tornano una macchina di gioco. Il pressing a tutto campo di San Miniato è superato con grande lucidità, e oltre a Tempestini l’Etrusca non trova punti da nessun altro, fioccano gli errori nelle triple e la fiducia di Montecatini resta intatta. Alla terza sirena i rossoblù comandano ancora in scioltezza (56-34), coach Campanella mette in campo Bolis, Callara e Galli e l’intensità di Montecatini non cala, tutt’altro. Galli spara due triple siderali, Artioli continua a raccogliere falli e rimbalzi e chiuderà la gara con una doppia doppia d’autore: 11 punti e 10 rimbalzi. Nell’ultimo quarto San Miniato non molla ma non punge, non graffia abbastanza per avvicinare Montecatini che dal canto suo gestisce la gara con autorità e senza rischiare nulla. Fioccano gli applausi del Palaterme per i rossoblù, con coach Campanella che a fine gara gongola: «Abbiamo interpretato la partita esattamente come l’avevamo preparata». E per un allenatore non c’è miglior premio.


 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista