Quotidiani locali

Alla Pistoiese manca ancora qualcosa

Luperini: se vai in vantaggio in casa a un quarto d’ora dalla fine, non puoi subire gol dopo 30 secondi. Verdetto per Priola

PISTOIA. Per una volta la Pistoiese era sembrata la controfigura delle precedenti partite: meno azioni da gol create e calo drastico degli errori visto che contro la Lucchese erano arrivati due gol su azione sprecando soltanto una ulteriore occasione. Ancora una volta, però, ci si è messo di mezzo un rigore non chiaro e soprattutto il 2-2 regalato ai rossoneri dopo 30" dall'inaspettato vantaggio timbrato sotto la Curva Nord da Gregorio Luperini.

Così prosegue l'astinenza da vittorie per la squadra di Indiani che non vince da sei gare nelle quali ha collezionato quattro pareggi (di cui tre interni) e due sconfitte. Peccato perché quell'amnesia ha vanificato il primo gol da professionista di Antonio Tartaglione, il centrocampista classe '98 sempre più in mostra in questa Pistoiese. «Una rete che non mi aspettavo - dice il mediano arancione - il primo in carriera in una stagione importante che è quella del mio debutto fra i professionisti. La dedico alla mia famiglia e ringrazio il mister per la fiducia che mi dà ogni giorno. È stata una partita di sofferenza ma siamo stati uniti come sempre e, solo così, si possono ottenere i risultati anche se contro la Lucchese volevamo vincere ad ogni costo: noi lavoriamo ogni giorno al 100%, quindi la vittoria arriverà da qui a breve ne sono convinto».

Si sblocca sotto porta anche Gregorio Luperini che, al suo secondo anno a Pistoia, sta disputando una stagione superlativa. «Non è del tutto vero che è un punto d'oro - dice l'ex Pontedera - nel secondo tempo la Lucchese è stata molto brava e, soprattutto, hanno sfruttato la chance di pareggiare immediatamente i conti dopo il mio gol: sono errori importanti, perché se vai in vantaggio in casa ad un quarto d'ora dalla fine non puoi subire la rete dopo 30 secondi. Facciamo sempre ottime prestazioni, però la vittoria ci manca da più di un mese: facciamo fatica a concludere positivamente le azioni offensive, ma sono convinto che manca davvero poco per essere di nuovo vincenti». Magari dal posticipo di lunedì prossimo a Pontedera, un incrocio infinito fra ex da entrambe le parti contro i granata che sono in fondo alla classifica.

INFORTUNIO PRIOLA Oggi pomeriggio il capitano della Pistoiese si sottoporrà a risonanza magnetica per conoscere, nel dettaglio, l'esito dell'infortunio rimediato nel derby contro la Lucchese, al 59' di gioco. Per lui si parla quasi sicuramente di lesione al menisco collaterale
del ginocchio sinistro: rimane da capire soltanto se dovrà essere operato o se potrà recuperare senza finire sotto i ferri. In ogni caso i possibili tempi di recupero si aggirano intorno ai 40 giorni, quindi tornerebbe disponibile per inizio dicembre.

Saverio Melegari

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista