Quotidiani locali

Al Montecatini servono due veterani

Il punto su mercato e stagione con Pino Murgia dopo la ripresa della preparazione

MONTECATINI. Dopo un paio di giorni di meritato riposo, ieri il Montecatini ha iniziato la seconda fase della preparazione, riducendo da due ad una le sedute giornaliere.

Il conto alla rovescia con gli appuntamenti che contano è di fatto iniziato in quanto fra dieci giorni ci sarà il debutto in coppa Italia sul campo dello Scandicci (gara secca) e la domenica seguente il battesimo del fuoco in campionato con la difficile trasferta in terra ligure contro la Lavagnese.

A tale proposito , prosegue il fitto programma di amichevole che vedrà i giovani termali impegnati domani pomeriggio (via alle 17,30) sul sintetico Mariani con l’Atletico Forcoli mentre sabato pomeriggio il Montecatini si misurerà contro i professionisti della Lucchese (campo Piegaio, ore 16,30 ), sfida prestigiosa e banco di prova davvero importante.

Al termine dell’allenamento mister Pino Murgia ha effettuato una sorta di analisi generale sul comportamento del gruppo sino ad oggi, spaziando pure sugli impegni a venire e sul mercato.

«Nonostante la mancanza di esperienza, la nostra linea verde – esordisce – si muove con grande equilibrio in campo è questo è un ottimo segnale in ottica futura. Siamo allo stesso tempo consapevoli che il gruppo ha bisogno di un paio di veterani al posto giusto (vedi difesa ed attacco, ndr) e giustamente il nostro direttore generale Fabrizio Giovannini sta lavorando da tempo per ovviare a questa mancanza. Bisogna avere pazienza».

Del girone toccato in sorte ai termali, Murgia sottolinea la difficoltà, senza però fare drammi. «La maggior parte delle squadre - sottoliea il mister – sono delle vecchie conoscenze del passato torneo. Le liguri hanno organici di qualità e le toscane stanno
costruendo organici di spessore. Occorrerà assolutamente partire col piede giusto a cominciare dalla Coppa Italia. Passare il turno darebbe grande sicurezza ai miei ragazzi. Il calendario ? L’avvio è tosto però , prima o poi, dobbiamo affrontare tutti».

Roberto Grazzini

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista