Quotidiani locali

serie d 

Montecatini ancora nel girone E, con altre 11 squadre toscane

MONTECATINI. Il difficile parto dei gironi di Serie D, stilati in tarda serata dalla Lega nazionale Dilettanti dopo tanti rinvii e tentennamenti, regala al Montecatini un’altra stagione da passare...

MONTECATINI. Il difficile parto dei gironi di Serie D, stilati in tarda serata dalla Lega nazionale Dilettanti dopo tanti rinvii e tentennamenti, regala al Montecatini un’altra stagione da passare fra il Mar Ligure e l’Alta Toscana.

Stessa spiaggia e stesso mare. Il girone in questione resta quello E, pur cambiando qualche compagno di viaggio fra le 18 squadre del raggruppamento. Vediamo nel dettaglio novità e curiosità e sopratttutto proviamo a conoscere meglio le avversarie che i biancocelesti si troveranno davanti nel loro difficile cammino.

Le toscane. Ben undici le rappresentanti calcistiche del Granducato. Assieme ai termali troviamo i lucchesi del GhiviBorgo guidato dall’ex Simone Venturi, condottiero del Montecatini nel passato torneo, il Ponsacco dell’indimenticato Giovanni Maneschi, l’uomo dello storico ritorno in Quarta serie, la quotata Massese, non ripescata per un soffio tra i pro, il Real Forte Querceta del riconfermato e vulcanico Pagliuca, e il traballante ma sempre vivo Viareggio, compagini tutte presenti nello scorso campionato. Le novità regionali sono rappresentate dalle neo promosse Rignanese, che riporta alla mente il bel duello col club dell’Airone per salire in D tre stagioni fa, il San Donato Tavarnelle che, visti gli ingaggi, si sta attrezzando per disputare un campionato da protagonista, il ritrovato Scandicci e l’altra matricola Seravezza, franchigia da non sottovalutare.

Le liguri. Anche in questo caso, tante le vecchie conoscenze a cominciare dalle big Sanremese e Savona dall’illustre palmares per proseguire con Argentina, Finale Ligure, Lavagnese e Sestri Levante. L’unica realtà tutta da scoprire è l’Albissola proveniente dall’Eccellenza. In ogni caso si tratta di piazze di spessore e di supportate ambizioni.

Il commento. Fatalista il dg termale Fabrizio Giovannini: «Per noi francamente – dice – un girone valeva l’altro. Qui ci sono tanti derby che mi auguro portino pubblico sugli spalti
di casa nostra. A noi toccherà dimostrare sul campo di essere all’altezza di un torneo importanti cercando, coi denti e con le unghie di mantenere la categoria. Però gli sportivi montecatinesi ci dovranno dare una bella mano».

Roberto Grazzini

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics