Quotidiani locali

PISTOIESE

Dall’esclusione dalla rosa al gol del riscatto: la gioia di Filippo Boni

PISTOIA. Un 3-1, sabato scorso al Melani contro la Cremonese, sinonimo di riscatto per la Pistoiese dopo la brutta battuta d'arresto nel turno precedente a Como. Un'affermazione maturata contro la...

PISTOIA. Un 3-1, sabato scorso al Melani contro la Cremonese, sinonimo di riscatto per la Pistoiese dopo la brutta battuta d'arresto nel turno precedente a Como. Un'affermazione maturata contro la seconda della classe, nonostante le numerose assenze con cui alla vigilia del match si è trovato a fare i conti mister Gianluca Atzori.

Un successo del gruppo e dell’allenatore. Ma anche una vittoria nella vittoria per Filippo Boni. Il difensore centrale classe 1995, arrivato in estate dopo una stagione nel Prato e rimasto ai margini dall'inizio del campionato, senza nemmeno un minuto all'attivo nel torneo, contro la Cremonese è sceso in campo dal primo minuto fornendo una prestazione esemplare, impreziosita dalla rete del 2-0 realizzata nel recupero del primo tempo.

«Sinceramente - racconta Boni nel dopopartita - ho dovuto gestire l'ansia sapendo che dovevo rientrare in campo. In questi mesi ho sempre lavorato in attesa di questa chance: era quello che aspettavo ed è stato bello».

La tensione rotta dopo i primi minuti di gioco con gli anticipi puntuali sugli attaccanti avversari. Poi il tocco che vale il raddoppio ad un soffio dallo scadere della prima frazione ed un misto di gioia e rabbia che si liberano nell'esultanza che segue il gol. È questo il sabato di Filippo Boni: 90 minuti che segnano la rinascita di un giocatore che sembrava perso e che nel mercato di gennaio è arrivato ad un passo da lasciare la maglia arancione.

«Non sono andato via - ricorda - perché non si era creata la situazione favorevole affinché mi muovessi. Così ho scelto di rimanere alla Pistoiese e di affrontare i mesi successivi nel migliore dei modi per farmi trovare pronto».

Ma la sfida contro la Cremonese, oltre a lasciare in eredità agli arancioni un Boni in più, ha segnato il ritorno tra i titolari dell'esterno sinistro Luca Zanon, dopo un fastidioso e lungo infortunio.

«È stato senz'altro un buon rientro - spiega Zanon - anche se sento che non sono riuscito a dare il massimo per tutti e 90 i minuti. La condizione era quella

che era: non sempre sono stato lucido nel leggere le situazioni, ma quando il fiato me l'ha consentito ho provato a spingere sulla fascia. La Cremonese ha dimostrato che se è là in alto in classifica un motivo c'è, ma noi siamo stati bravi a portare a casa la vittoria».

Tommaso Artioli

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare