Quotidiani locali

AGLIANA 

Benesperi: «La gestione dello stadio deve essere totalmente rivista »

AGLIANA«Costringere la squadra del paese, che milita in Serie D e non nel torneo “scapoli-ammogliati”, ad andare ad allenarsi a Montale senza che nessuno avesse avvertito per tempo la società del...

AGLIANA

«Costringere la squadra del paese, che milita in Serie D e non nel torneo “scapoli-ammogliati”, ad andare ad allenarsi a Montale senza che nessuno avesse avvertito per tempo la società del problema, vuol dire prendere in giro i colori della città, dopo tanti anni tornati alle porte del professionismo». È il consigliere del gruppo di opposizione Obiettivo Agliana, Luca Benesperi, a intervenire sulla vicenda che ha visto l’Aglianese costretta a trasferirsi per gli allenamenti a Montale per indisponibilità di campi ad Agliana. Un'indisponibilità legata alla contemporanea esecuzione, in questi giorni, dei lavori sia allo stadio Bellucci che al sussidiario Barontini e che ha suscitato la protesta del presidente della società calcistica neroverde neopromossa in Serie D, Gianni Doni, nei confronti del gestore degli impianti Agisport. «La vicenda dell’inutilizzabilità del campo da parte dell’Aglianese è roba che nemmeno alla Corrida di Corrado – attacca Benesperi - Capisco che le manutenzioni debbano essere fatte, ma da tempo si sta navigando a vista in totale assenza di dialogo con gli utenti».

«Sono anni – prosegue - che dico che il modello di gestione deve cambiare e infatti appoggiai la “variante stadio” promossa dall’amministrazione Ciampolini, voluta anche da chi poi è stato tra i primi a metterla in soffitta, allineandosi ai comandi di scuderia, forse perché faceva perdere diversi voti, essendo l’unico modo per sopperire agli alti costi di manutenzione. Con l’ingresso dei privati, in cambio di una gestione ventennale, si sarebbero potuti fare interventi di concerto con l’amministrazione, che sarebbero andati a beneficio

di tutti e che avrebbero dato anche la possibilità alle società di autofinanziarsi. Chi si troverà a governare nei prossimi cinque anni, e spero non sia ancora questa gente, dovrà ripensare tutto il sistema anche nell’ottica della scadenza del bando di gestione». —T.A.

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro