Quotidiani locali

sanità 

«Questo è un grande traguardo per tutti i cittadini di Quarrata»

Inaugurata la Casa della Salute di via Montalbano, la soddisfazione del sindaco L’assessore regionale: «Un presidio per le cose di cui le persone hanno bisogno»

QUARRATA

«Un momento di crescita per tutta Quarrata. Un grosso risultato raggiunto nell’interesse dei cittadini». Con queste parole, il sindaco Marco Mazzanti ha aperto, ieri mattina, la cerimonia di inaugurazione della Casa della Salute di via Montalbano 364. Tante le persone, le autorità, i rappresentati delle forze dell’ordine e delle istituzioni – tra cui il prefetto di Pistoia Emilia Zarrilli – presenti al taglio del nastro della struttura socio-sanitaria, che si sviluppa su due piani con una superficie di circa 1.000 metri quadrati e che va a sostituire il distretto di via Marco Polo.

A tenere a battesimo il nuovo presidio, anche l’assessore regionale al Diritto alla salute, Stefania Saccardi. «Si tratta – ha spiegato – di una Casa della Salute che non è solo un edificio nuovo ma un modello di riorganizzazione della sanità sul territorio. L’azienda sanitaria ha investito qui 1.700.000 euro, nell’intento di realizzare un presidio per le cose di cui le persone hanno bisogno».

«Le opere – ha ricordato il vescovo di Pistoia, Fausto Tardelli – hanno bisogno di uomini che abbiano una coscienza e che vivano con responsabilità il loro servizio. Uomini che cercano di fare meglio possibile per il bene di tutti».

La Casa della Salute di Quarrata è operativa da giovedì scorso. L’edificio, in cemento armato, adeguato alla normativa antisismica, è in classe energetica A2, con alimentazione completamente elettrica. È dotato di aria condizionata centralizzata con sistemi di ricambio dell’aria e dispone di accessi per le persone disabili ed ipovedenti con apposite guide a terra. L’investimento complessivo da parte dell’Azienda sanitaria, comprensivo dell’acquisto dell’immobile, è di 1.700.000 euro.

La struttura è articolata in sette aree. Tre sono al piano terra: la sala d’attesa con gli sportelli amministrativi polifunzionali per lo svolgimento delle pratiche amministrative come le prenotazioni Cup, la scelta e revoca del medico e le esenzioni; l’area del punto prelievo, gli ambulatori oculistico e logopedico e per le certificazioni medico legali; l’area del coordinamento sanitario (dottor Carmelo Cocivera) e infermieristico (Paola Panichi).

Il primo piano è suddiviso in quattro aree: l’area ambulatoriale per le specialistiche di dermatologia, geriatria, ginecologia, psichiatria, urologia; l’area materno-infantile con il pediatra di famiglia (dottoressa Giovanna Diana), il consultorio, la stanza per i corsi di preparazione al parto, le vaccinazioni pediatriche e tutti i servizi dedicati alle donne con gli ambulatori ostetrico e ginecologico; l’area della cronicità con l’assistenza infermieristica, gli ambulatori di chronic care model e l’area dell’assistenza sociale. Al primo piano è inoltre presente la sala riunioni.

Sono cinque i medici di famiglia che hanno già il loro ambulatorio nella Casa della Salute: Sabrina Sergio Gori, Roberto Torselli, Giampaolo Felici, Giacomo Lunardi

e Leandro Daddi.

La Società della Salute – ha sottolineato la sua presidente Anna Maria Celesti – si arricchisce di un altro punto di riferimento per l’assistenza territoriale dislocato tra gli ospedali di Prato e Pistoia». —

TOMMASO ARTIOLI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro