Quotidiani locali

l’evento 

Tutta Campo Tizzoro si ritrova per celebrare i 78 anni della sua chiesa

campo tizzoro Una giornata davvero densa di avvenimenti per il 78° anniversario della chiesa di Santa Barbara e San Luigi, a partire dalla mattinata in cui il vescovo Fausto Tardelli (nella foto...

campo tizzoro

Una giornata davvero densa di avvenimenti per il 78° anniversario della chiesa di Santa Barbara e San Luigi, a partire dalla mattinata in cui il vescovo Fausto Tardelli (nella foto seduto) ha celebrato la messa, nel corso della quale ha benedetto anche il cinquantesimo anniversario di matrimonio di Maria Grazia Franchi e Mauro Gualtierotti. Ex impiegata ospedaliera lei, sindacalista ed ex presidente della ex Comunità Montana, lui. Nel corso della cerimonia è stato donato un quadro, della pittrice Margherita Biondi, a Francesca Orlando, l’erede dei fondatori dello stabilimento Smi di Campo Tizzoro.

Il vescovo si è poi intrattenuto per l’intero pomeriggio, affiancato dal sindaco di San Marcello Piteglio, Luca Marmo, per assistere all’intenso programma preparato per l’occasione. Chiesa piena di fedeli per tutta la giornata. Il pomeriggio è stato dedicato alle conoscenze delle ricchezze architettoniche ed artistiche della chiesa di Santa Barbara inaugurata nel 1940. È straordinario sapere che in un piccolo centro come quello di Campo Tizzoro aderirono alla costruzione, con un contributo, oltre 3.800 persone. Spiegare poi come si è giunti alla sua costruzione e illustrare alcuni “pezzi” di valore contenuti nella chiesa: vetrate, balaustre, altare, fonte battesimale, il preziosissimo presepe della ditta Ferrigno, è toccato a Roberto Prioreschi, che si è richiamato al contenuto del suo recente ultimo libro “Campo Tizzoro- Il Paese – Un mondo”.

Francesca Rafanelli ha parlato del quadro della Madonna del Rosario, di Giovan Battista Salvi, detto del Sassoferrato e donato alla chiesa da Pio XII, in occasione della ricorrenza del primo anno della consacrazione della chiesa; delle formelle della via crucis e del pulpito marmoreo di Umberto Baglioni e del Cristo di Rodi, donato alla chiesa da Giuseppe Orlando nel 1940. Mentre il maestro d’arte Samuele Maffucci ha illustrato le caratteristiche del prezioso organo Mascioni al quale, subito dopo si è esibita in due applauditissimi brani di Johan Sebastian Bach, la bravissima organista giapponese Michiko Kato alla quale è stato

richiesto a gran voce un bis. La corale di Santa Barbara, guidata dal maestro Gilberto Valgiusti, ha concluso fra gli applausi la giornata culturale, mentre la festa è finita con gustosi bomboloni e necci con ricotta per tutti i presenti. —

SAURO ROMAGNANI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro