Quotidiani locali

Migranti, prete di Pistoia posta su Facebook la foto del governo su un gommone

L'iniziativa di don Massimo Biancalani, da sempre impegnato nell'accoglienza ai rifugiati e già al centro di polemiche. "Affinché i politici si mettano nei loro panni"

PISTOIA. "Signore siamo nelle tue mani", e poi una foto con un gommone sul quale ci sono tutti i membri del governo con al centro il premier Giuseppe Conte. E' il post pubblicato su facebook da don Massimo Biancalani, il prete pistoiese, parroco di Vicofaro e Ramini, impegnato nell'accoglienza ai migranti (una sessantina, ospitati nelle due parrocchie e in passato al centro di polemiche).

leggi anche:

"I have a dream" accanto al fotomontaggio e con di lato un diavoletto. "Da parte del Governo - commenta don Biancalani - in questi giorni sono state dette tante cose, spesso con grande superficialità. Io che mi occupo dell'accoglienza dei migranti senza un approccio ideologico, mi sono sentito offeso, rammaricato e preoccupato perché la politica, che per me dovrebbe essere un servizio al bene comune, adesso serve a fomentare odio e pregiudizi".  

In passato don Biancalani era stato attaccato anche dai militanti di Forza Nuova per il suo impegno a favore dei migranti. In un caso i neofascisti avevano cercato di impedirgli la celebrazione della messa contestando la sua legittimità di sacerdote. Il parroco di Vicofaro aveva ricevuto la solidarietà del vescovo  monsignor Tardelli, dei suoi parrocchiani   e di personaggi delle istituzioni .

 

IL POST SUL PROFILO DI DON BIANCALANI

 

Don Biancalani: "Troppe inutili polemiche, noi continuiamo a fare accoglienza" Il sacerdote don Massimo Biancalani racconta al Tirreno l'episodio che ha visto protagonista uno dei profughi ospiti in una delle strutture della sua parrocchia, a Pistoia, accusato di spaccio. "L'avrei accolto anche se avessi saputo che spacciava, con la promessa di non farlo più", dice il prete (intervista di Lara Loreti) - L'articolo

Don Biancalani si spiega: il razzismo nega il cristianesimo A colloquio con don Massimo Biancalani, parroco di Vicofaro impegnato nell'accoglienza ai migranti. Su Facebook gli sono state rovesciate addosso migliaia di insulti e minacce. Anche il leader della Lega Salvini lo ha attaccato duramente - L'articolo

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro