Quotidiani locali

Pistoia, parcheggio in Porta al Borgo: spunta un nuovo progetto

Quattro anni dopo la transazione tra il Comune e l’immobiliare Elaia spa un’altra società propone un intervento con la formula del project financing  

PISTOIA. Si torna a parlare del nuovo parcheggio di Porta al Borgo nell’area dell’ex mercato ortofrutticolo. Quattro anni dopo la transazione tra il Comune di Pistoia e la società immobiliare Elaia spa che sembrava aver tirato il sipario su un progetto ambizioso ma mai realmente decollato, una società del Nord Italia ha presentato una proposta a Palazzo di Giano, per la realizzazione di un grande parcheggio con il metodo del project financing: cioè l’opera rimane di proprietà comunale ma viene realizzata dal privato che si rifà delle spese sostenute gestendo in esclusiva il servizio per un prefissato arco di tempo.

Sull’argomento la giunta Tomasi non si è ancora pronunciata ufficialmente: al momento si sarebbe soltanto all’esame della proposta, anche perché in questo momento le priorità dal punto di vista urbanistico sono altre, come – c’è da immaginare – il completamento dei progetti per il progetto di riqualificazione di Bottegone. Chi ha potuto vedere la proposta sull’area dell’ex mercato ortofrutticolo, la giudica comunque concreta e completa, per cui ci potrebbero essere buone possibilità di un suo futuro accoglimento.

Della realizzazione di un parcheggio in Porta al Borgo (oggi si può parcheggiare solo in superficie) si parla in realtà già dal 2001-2002, quando il Comune lanciò un bando per trovare un privato disposto a riqualificare l’area del mercato ortofrutticolo realizzandovi un parcheggio sotterraneo da 300 posti auto. Il bando fu vinto dalla società Elaia, che iniziò a preparare il progetto. Ma l’adozione del piano Cervellati per il centro storico, nel 2006, ridusse da 2.500 1.500 i metri quadri di area costruibile, rendendo meno appetibile il progetto. Ciò nonostante, nel 2010 tra Comune ed Elaia fu siglato un accordo in base al quale il progetto, sia pure ridimensionato, sarebbe andato avanti. Ma l’accordo non trovò mai il via libera del consiglio comunale.

E si giunse così al 2014, quando il sindaco Bertinelli

e la stessa Elaia, di comune accordo, firmarono una transazione che riazzerava l’intera vicenda, riconsegnando la proprietà dell’area all’amministrazione comunale. Ma dall’anno scorso, con il cambio della guardia in Comune, l’interesse a realizzare il parcheggio è tornato a galla.

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro