Quotidiani locali

festival di antropologia

Dialoghi sull’uomo a Pistoia: sono già cinque gli incontri “sold out”

Biglietti finiti per Piovani, Gifuni che legge Pasolini, Boella Recalcati e Moni Ovadia. E Adriano Favole concederà il bis

PISTOIA. Mancano ancora quasi due settimane all’inizio della edizione 2018 del festival di antropologia “Dialoghi sull’uomo” ma i segni che anche quest’anno rischia di essere battuto il record di presenze della precedente edizione, 27.000 presenze, ci sono tutti. Fuori dell’ufficio comunale di via Tomba di Catilina, dove si acquistano i biglietti, ci sono già cinque cartelli che segnalano altrettanti appuntamenti “sold out”.

Si tratta innanzitutto di due dei principali appuntamenti di spettacolo del festival, dedicato quest’anno al tema “Rompere le regole: creatività e cambiamento”: la serata con Nicola Piovani, venerdì 25 al teatro Manzoni, e quella del giorno successivo, sempre al Manzoni, protagonista l’attore Fabrizio Gifuni che leggerà brani di Pier Paolo Pasolini. Ma hanno fatto il tutto esaurito anche tre appuntamenti non di spettacolo. Il primo è quello, sabato alle 17 nel tendone di piazza San Bartolomeo, con la docente di filosofia morale Laura Boella che parlerà sul tema “Quale empatia nella società dominata dalla paura dell’altro?”. Esauriti i biglietti anche per l’incontro su “La creatività come manifestazione del desiderio”, con lo psicoanalista Massimo Recalcati, domenica 27 alle 11,30. Infine, non ci sono più biglietti per il recital dell’attore/autore teatrale Moni Ovadia su “Rompere le regole con l’ironia”, sempre domenica ma alle 18,30 sotto il tendone di piazza del Duomo.

E siccome scarseggiano pericolosamente anche i ticket per l’incontro con l’antropologo Adriano Favole (un “habituée” del festival pistoiese) venerdì alle 19, lo stesso Favole ha già deciso di concedere il bis domenica alle 17,30 in piazza San Bartolomeo. Il tema del suo incontro è “Vie di fuga”.

Non è finita. Proprio per venire incontro alle esigenze del pubblico, altri 4 incontri cambieranno localizzazione. L’incontro di sabato mattina alle 10,30 con Nadia Fusini (“Virigina Woolf e Bloomsbury” ) trasloca da piazza San Bartolomeo al teatro Manzoni. Si sposta invece in piazza duomo dal teatro Bolognini l’incontro di sabato alle 15,30 con Marco Belpoliti su “La resilienza come atto creativo”.

E ancora: chi vorrà sentire l’antropologo norvegese Thoma Hylland Eriksen parlare sul tema “Rallentare, raffreddare e ridimensionare” sabato alle 16 dovrà recarsi al Piccolo teatro Bolognini e non a Palazzo comunale. L’ultimo spostamento – per ora – è per l’incontro di apertura dell’ultimo giorno, affidato allo storico Giovanni De

Luna, che parlerà su “1968: l’anno della disobbedienza?” alle 10,30: ma non lo farà nella sala Maggiore del Palazzo comunale, come previsto, bensì nel tendone di piazza San Bartolomeo.

Tutti gli aggiornamenti si possono comunque seguire sul sito www.dialoghisulluomo.it.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro