Quotidiani locali

Il carro di Gavinana trionfa nel nuovo Carnevale montano - Le foto

Centinaia di persone a San Marcello alla prima edizione della manifestazione animata da dieci paesi e dalle loro realizzazioni in cartapesta

SAN MARCELLO. L'osservatorio astronomico, con tanto di grande e piccolo carro, il parco delle stelle ed il parco delle star (cantanti famosi scomparsi). Il titolo era “Gavinana tra le stelle” e con questo carro carnevalesco il paese di Francesco Ferrucci ha vinto la prima edizione della manifestazione “Gran Carnevale della montagna”, che si è svolta domenica pomeriggio, 11 febbraio, a San Marcello e che ha visto l'esibizione di 10 carri, uno per ognuno dei paesi partecipanti, sfilare dall'ex Maeba a ben oltre la piazza Matteotti.

Ma il vero vincitore è stata l'intera montagna pistoiese. Perché ormai erano da tanti anni che non si vedeva un'unione così particolare, sana e proiettata verso la volontà di riscatto. Centinaia e centinaia di persone che hanno riempito il paese di San Marcello per tifare, in maniera divertente, il carro favorito.

«Obiettivo centrato - ha detto il sindaco Luca Marmo - ed è tutto merito dei cittadini e di don Cipriano Farcas e c'è stato uno spirito di coesione importante. A questo punto bisognerà pensare a far diventare questa manifestazione un appuntamento annuale e, perché no, veder se è possibile riuscire a creare un rapporto con altre realtà che fanno questo tipo di iniziativa». Ad organizzare l'evento, è stato il neo Comitato parrocchiale per le feste di San Marcello, che vede come deus ex machina don Cipriano.

La classifica finale ha visto al secondo posto Maresca con il carro “Grease”, al terzo posto Mammiano con “Il Ponte Sospeso”, quarto San Marcello con “I festeggiamenti di Santa Celestina”, al quinto Pian del Meo (Piteglio) con “Non ci resta che piangere”. Sesto carro quello di Spignana che rappresentava “Sette spose per sette fratelli”, al settimo posto Bardalone con “Lo sport secondo noi”, ottavi Campo Tizzoro con “Com'era e com'è”, penultimo Popiglio con “Un paese su quattro ruote”, dove si evidenziavano anche le perenni frane e ultimo Limestre con “I pilastri della Terra”.

«C'è stata una risposta molto bella - ha detto don Cipriano - della montagna e siamo stati aiutati anche dal bel tempo. Per noi questo è solo l'inizio».

Oltre ai premi ai privati è stato dato il premio speciale a Mammiano per una simpatica pubblicità alla manifestazione.

LE IMMAGINI DELLE MASCHERATE

 



 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro