Quotidiani locali

Muore giovane catechista: carnevale rinviato per lutto

Alessandro Fiaschi aveva 28 anni. Ha lottato per mesi contro una malattia: «Se ne va un ragazzo amato, solare e di grande fede»

CASALGUIDI. Oggi a Casalguidi non si festeggerà il carnevale. Già da ieri nella frazione di Serravalle si percepisce il dolore nell’aria, impossibile festeggiare con coriandoli e maschere. La comunità è sotto choc per la morte di Alessandro Fiaschi, stroncato a 28 anni da un male incurabile, e si è stretta attorno alla famiglia. «Una perdita tremenda per tutti», raccontano in paese ricordando questo ragazzo punto di riferimento in parrocchia e capace di lottare con dignità e coraggio contro la sua malattia.

Alessandro è morto a Pisa dopo aver combattuto col suo male con tutte le sue forze. «Ma non ce l’ha fatta», racconta in lacrime un conoscente. Il funerale si terrà lunedì 12 alle 15 nella chiesa di San Pietro apostolo a Casalguidi. Alessandro lascia il papà Roberto, la madre Franca e i fratelli Giacomo e Stefano. «La famiglia gli è stata affianco in tutto il periodo della malattia», racconta don Alessio Maria Tavanti, chiamato a celebrare un rito funebre difficilissimo. «Era un ragazzo solare e di grande fede – prosegue –. Era un catechista e un esempio per tutti i ragazzi. La parrocchia prova un profondo dolore per lui e un profondo affetto e vicinanza alla famiglia».

«È sempre stato il primo cavallo, quello forte che si faceva avanti per primo», racconta Iacopo, uno dei giovani della parrocchia. «Ci conosciamo fin da ragazzini. Abbiamo fatto insieme tutto il percorso di giovani in parrocchia. Lavorava a Lamporecchio, ma è sempre stato un punto di riferimento per tutta la comunità».

Comunità parrocchiale che già domani ricorderà il giovane catechista. «Lo faremo durante il catechismo – spiega don Avanti –. Abbiamo deciso di non cancellare l’appuntamento per dedicargli un momento di preghiera».

È stato invece cancellato il carnevale dei bambini, organizzato dall’associazione genitori, in programma per oggi. A darne notizia per prima è stata l’assessore Benedetta Vettori su Facebook: «A causa del grave lutto che ha colpito la nostra comunità, comunichiamo che il Carnevale previsto per la giornata di domani è rimandato a domenica prossima 18 febbraio». «Non potevamo festeggiare: teneva molto alla vita del paese e alle feste, ma oggi non è il momento dei coriandoli

– spiega il vice sindaco Federico Gorbi –. È uno dei ragazzi più disponibili che abbia mai conosciuto. Un giovane solare, sempre sorridente e positivo. È stato fiducioso fino a qualche giorno fa: non ha mai avuto cedimenti e ha sempre lottato contro la malattia».
 

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro