Quotidiani locali

Pistoia, gli istituti tecnici attraggono nuovi studenti

Primo bilancio delle iscrizioni on line per il 2018/19. Tengono i licei, perdono appeal invece gli istituti professionali

PISTOIA. Chiuse mercoledì sera 7 gennaio alle 20 le iscrizioni on line al nuovo anno scolastico 2018/2019 anche in provincia di Pistoia. Per le scuole d’infanzia invece la domanda, come sempre, era cartacea. Oltre il 60% delle famiglie ha fatto domanda senza chiedere l’ausilio delle scuole. A livello nazionale, addirittura, questa percentuale sale a più del 70%.

Passando alle scelte fatte da studentesse e studenti della provincia, secondo i primi dati analizzati dall’Ufficio scolastico provinciale, anche nella nostra provincia viene rispettata la tendenza nazionale, con una crescita di interesse verso gli istituti tecnici a scapito dei professionali. Un trend bene evidenziato dai grafici che l’ex Provveditorato agli studi diretto da Laura Scoppetta ha fornito al “Tirreno”, su specifica richiesta, in tempo quasi reale. Le cifre esatte degli iscritti, per il momento, non sono invece disponibili poiché il sistema sta elaborando i dati.



Ma il quadro è più che esplicito. In aumento anche le domande per alcuni licei, in particolare per lo scientifico Amedeo di Savoia di Pistoia e per quello di San Marcello, dove anche per il tecnico si segnala un incremento. In calo, se pur di poco, il Liceo classico Forteguerri.

Per ciò che concerne i tecnici, l’introduzione di nuovi indirizzi quadriennali ha sicuramente influenzato le scelte di quegli studenti che, in passato, optavano per i professionali con l’idea di avere un minor carico di studio teorico. Facendo un ragionamento di carattere generale, rimane stabile il numero totale di iscrizioni registrato in provincia nei licei di stampo classico/ scientifico e negli istituti artistici. In ogni caso, secondo il Miur è dal 2014/2015 che i licei vengono scelti da uno studente su due.

All’Alberghiero Martini si registra una contrazione di qualche decina di unità. Una notizia che, in realtà, è positiva in quanto potrebbe consentire di accogliere tutte le domande, evitando di lasciar fuori studenti e studentesse che aspirano a frequentare il quotato istituto montecatinese.

E a proposito di istituti tecnici, merita sottolineare la crescita di iscritti all’istituto tecnico industriale e per geometri Fedi-Fermi e all’istituto tecnico commerciale Pacini (in misura sia pur minore).

Giù il professionale Pacinotti e l’istituto agrario De Franceschi di Pistoia, su invece i tecnici Forti e Marchi. Lieve discesa per l’agrario Anzilotti, probabilmente proprio a favore del commerciale. In calo pure il Coluccio Salutati. Tra le ragioni della flessione in Valdinievole che, seppure in maniera minore, riguarda anche il Lorenzini, potrebbe esserci il calo demografico che si è verificato nel 2004 in questa zona (e sul fronte nazionale). Tra gli istituti professionali in controtendenza l’Einaudi di Pistoia, dove le iscrizioni crescono.

Le iscrizioni rappresentano sempre un momento cruciale per le ragazze e i ragazzi, per le loro famiglie. Le procedure on line costituiscono una importante facilitazione per chi deve fare la propria scelta e anche per le scuole che possono gestire in modo più rapido le domande.

Parlando delle superiori di primo grado (scuole medie) si riscontra un calo di domande in comuni come Montecatini e Borgo, mentre in altri (tra i quali Margine Coperta) si assiste a un incremento. Anche in questo caso, bisognerebbe analizzare la situazione delle nascite e residenze. Stabile il comprensivo Ponte-Chiesina dove ogni anno si alternano diminuzioni e crescite. Intanto, a Pistoia, prende il volo la scuola Anna Frank, mentre accusano delle flessioni sia la Galilei che la Marconi e un calo ancora più marcato la Cino da Pistoia.
 

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon