Quotidiani locali

ambiente

Guasto e cattivi odori dal depuratore di Publiacqua

L'intervento dei tecnici dell'Arpat ha consentito di individuare il problema

PISTOIA. Ancora cattivi odori dal depuratore centrale di Pistoia. Le segnalazioni sono arrivate il 2 gennaio direttamente al dipartimento Arpat di Pistoia: a segnalare il mefitico odore che si sollevava dall'impianto ge4stito da Publiacqua, alcuni cittadini che abitano nelle vicinanze.

I tecnici dell'agenzia ambientale regionale hanno effettuato mercoledì 3 un controllo al depuratore ed è saltato fuori che effettivamente c'era un guasto. In particolare, non stava funzionando in modo adeguato l'impianto di dosaggio della calce nella vasca di "post-ispessimento" del fango di depurazione, cioè del residuo solido che il processo di depurazione dell'acqua produce.

"Si tratta - scrivono i tecnici dell'Arpat nel rapporto sul sopralluogo - di una parte dell'impianto di cui già in altre occasioni precedenti era emersa la criticità, in relazione al problema delle maleodoranze di quel depuratore.Il guasto è risultato subito evidente al nostro controllo sia per alcuni allarmi che si erano attivati, sia per l'irregolare consumo di calce registrato nelle ultime 24 ore". I controlli svolti dai tecnici Arpat sul pH del fango hanno confermato l'assenza di stabilizzazione alcalina, provocata appunto dal malfunzionamento dell'impianto di dosaggio della
calce.

Il personale di Publiacqua, preso atto dei risultati del controllo, ha immediatamente avviato le attività per ripristinare il regolare processo di trattamento del fango, che nel corso della nottata dovrebbe riprendere a funzionare regolarmente

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro