Quotidiani locali

Ucciso da un malore pizzaiolo di 26 anni

Jhonny Cicco stava andando all’ospedale in auto insieme alla mamma e alla fidanzata perché non si sentiva bene

PISTOIA. Quando ha avvertito quella fitta lancinante, ha trovato la forza di frenare e di accostare sul margine della carreggiata. Forse con il pensiero all’incolumità della mamma e della fidanzata, che erano in auto con lui per accompagnarlo all’ospedale per via di quel preoccupante malessere che da diverse ore non lo abbandonava. Fatto sta che ha aperto la portiera, ha fatto un passo e si è accasciato sull’asfalto bagnato della Nuova Pratese. Nonostante i tentativi di rianimazione, è morto sull’ambulanza che correva verso il pronto soccorso Jhonny Cicco. Tradito dal suo cuore a soli 26 anni.

La tragedia si è consumata poco prima delle dieci di ieri mattina, all’altezza del distributore Esso che, andando verso Pistoia, s’incontra sulla superstrada prima della rotonda della Coop di Agliana. Jhonny Cicco, cuoco e pizzaiolo di professione, arrivava dalla Ferruccia di Quarrata, da via Mollungo, dove abitava insieme alla fidanzata Ramona, non lontano dalla casa della mamma, Giuseppina Ambrosini. Tutti e tre insieme stavano andando verso l’ospedale, perché Jhonny stava male, ma non così tanto da rinunciare a guidare lui. Come detto, il giovane pizzaiolo è riuscito a fermare l’auto quando è sopraggiunto il malore fatale, evitando così un incidente che avrebbe potuto avere conseguenze disastrose.

leggi anche:


Dato l’allarme al 118, sul posto sono accorse l’automedica e l’ambulanza della Misericordia di Agliana. Il cuore del giovane si era fermato, probabilmente a causa di un infarto. Per oltre mezz’ora, anche con l’aiuto del defibrillatore, i soccorritori hanno proceduto alle operazioni di rianimazione, lì a terra. Poi, dopo averlo intubato, lo hanno caricato sull’ambulanza e, sempre proseguendo con il massaggio cardiaco, si sono diretti a tutta velocità verso il San Jacopo. Una corsa contro il tempo inutile. Jhonny è spirato prima dell’arrivo al pronto soccorso.

Colta da un malore, anche la mamma del giovane pizzaiolo ha dovuto essere soccorsa, dai volontari di un’ambulanza della Misericordia di Candeglia.

Diplomato all’Istituto Alberghiero di Montecatini, con la passione per la cucina nel sangue, dal maggio 2016 Jhonny Cicco gestiva insieme alla mamma il ristorante “I Golosi” di San Baronto, in via Nardini, dove metteva in pratica l’arte di fare la pizza. Un sogno che si era realizzato. Spezzato dal malore che ieri mattina lo ha ucciso a 26 anni. Probabilmente un infarto, ma sarà l’autopsia disposta dai sanitari dell’ospedale San Jacopo a chiarirne la natura. L’esame potrebbe non essere eseguito prima di mercoledì mattina, per cui al momento non c’è alcuna certezza sulla data del funerale.


 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie