Quotidiani locali

Maresca finalmente riapre la sua piscina

Associazioni e Comune insieme sono riusciti a rimettere in funzione l’impianto. Festa con autorità e cittadini

MARESCA. Sabato 15 e domenica 16 luglio, come tradizione nella seconda domenica di luglio, si svolge la festa di Maresca, dal titolo “Coloriamo Maresca”: per due giorni il centro paesano si colora di tinte, musica, di infiorate e molto altro. Ma quest'anno la festa ha avuto davvero una chicca particolare. Sabato mattina è stata riaperta la piscina “Le Ginestre” ed è stato possibile fare i primi tutti della stagione estiva 2017.

È una scommessa vinta da tutto il paese, ma soprattutto da quell'unione di associazioni paesane, unite all'Unicoop Montagna Pistoiese, che si sono rimboccate le maniche e ci hanno creduto fino in fondo. Così, dopo diversi mesi di chiusura, per impossibilità della Provincia di Pistoia a gestire la struttura, grazie anche all'impegno del Comune di San Marcello Piteglio, Maresca si è “riappropriata” della sua piscina e adesso aspetta solo una risposta concreta da parte dei bagnanti.

Sì perché la battaglia è stata vinta ma la guerra continua. Il prossimo obiettivo è la riapertura della vasca coperta, proprio per dare continuità tra l'estate e la stagione più fredda. E tra alcuni giorni partirà anche una sottoscrizione paesana.

A gestire la piscina marescana l'asd Nuoto Montagna Pistoiese, presieduta da Alessandro Gigli. «Adesso - ha detto Gigli - speriamo nella disponibilità della cittadinanza perché rimanga aperta. L'inaugurazione vera l'hanno fatta i bambini che già stamani presto erano in fila ad attendere di entrare».

A dare una mano per rendere fruibili le due vasche all'aperto molta manovalanza paesana ma anche cinque dipendenti della Kme, metà di quelli a disposizione del territorio comunale in virtù di una convenzione tra Kme e Comune di San Marcello-Piteglio. «Il Comune di San Marcello-Piteglio - ha detto il sindaco Luca Marmo - ha fatto una scelta politica ed ha creduto giusto sostenere la riapertura della struttura. Noi ci impegneremo con un totale di 80mila euro rateizzati in alcune tranche, con la condizione di vedere tra alcuni mesi se il gioco vale la candela. Possibilità nata grazie agli incentivi della fusione dei due Comuni».

Ad applaudire la riapertura della piscina “Le Ginestre” anche gli onorevoli Pd Edoardo Fanucci e Caterina Bini. «È un buon inizio dell'amministrazione Marmo - ha detto Bini - e c'è una filiera istituzionale coesa e compatta che collabora a risolvere i problemi». «Sono emozionato e felice - ha dichiarato Fanucci - e questa mattina rappresenta il primo risultato amministrativo. Reso possibile dai finanziati arrivati dalla fusione dei Comuni e da un mio emendamento. L’obiettivo, adesso, è rimettere in funzione la parte coperta dell’impianto, in modo da garantire l'utilizzo anche durante i mesi invernali».

Le associazioni che hanno reso possibile la riapertura sono la Pubblica Assistenza, la Pro loco, l’Associazione Quadriglia , lo Sci Club e il Circolo Unione Tafoni, oltre al Cai rimasto fuori per disposizioni del suo statuto. Anche la Social Valley ha sposato il progetto di recupero.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista