Quotidiani locali

Vuole incassare un assegno rubato: denunciato  

Pistoia, la direttrice della banca chiama il 113 e i poliziotti trovano in casa del 47enne un blocchetto risultato frutto di un borseggio

PISTOIA. Si è presentato in banca per incassare un assegno, senza pensare che, prima di poter intascare i soldi, il personale avrebbe proceduto a fare i controlli di routine. Ed è stato così che il 47enne pregiudicato pistoiese, invece che una mazzetta di banconote si è ritrovato in mano una denuncia a piede libero per il reato di ricettazione.
Quando infatti, nella tarda mattinata di mercoledì 19 aprile, la direttrice della Chianti Banca di Largo Treviso, ha capito che l’assegno con il quale l’uomo si era presentato allo sportello risultava rubato, ha telefonato al 113. E sul posto è accorsa una Volante della questura. I poliziotti, dopo i primi accertamenti, hanno quindi deciso
di perquisire l’abitazione del 47enne dove hanno trovato il blocchetto da cui era stato staccato l’assegno messo all’incasso. Blocchetto provento di un borseggio di cui, a Pistoia, era stata vittima l’11 aprile una donna di Quarrata. L’uomo è stato perciò denunciato in stato di libertà.

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE

Stampare un libro, ecco come risparmiare