Quotidiani locali

Pistoia, si presenta in Comune con un coltello: denunciato  

«Qualcuno parli con me o faccio uno sproposito»: portato in caserma 77enne con problemi di salute

PISTOIA. «Voglio parlare con qualcuno, altrimenti potrei fare uno sproposito», ha detto alla segretaria per poi appoggiarle sulla scrivania quell’inquietante coltellaccio. Nessuna minaccia diretta, ma sono stati comunque momenti di tensione quelli vissuti nella tarda mattinata di ieri (martedì 18 aprile) in palazzo comunale, dove un anziano con problemi di salute si è presentato nella segreteria del sindaco portando con se un coltello da cucina.
Erano all’incirca le 13,30. L’ufficio in questione è quello aperto al pubblico, al quale i cittadini sono liberi di rivolgersi per chiedere un appuntamento per illustrare i propri problemi, al primo piano di Palazzo di Giano. Così come ha fatto ieri il 77enne pistoiese, anche se non era certo quella la sede per trovare una risposta ai suoi problemi di salute. Fatto sta che di fronte al suo comportamento, dagli uffici comunali, con l’obbiettivo di ricondurlo alla ragione con l’autorità che può derivare da una divisa è stato chiesto l’intervento di un vigile urbano. Non disponibile però in breve tempo.
Sul posto è accorsa quindi una pattuglia di carabinieri che, una volta riusciti a calmare il pensionato, lo hanno accompagnato in caserma.
Lì, una volta identificato, per lui è scattata inevitabilmente la denuncia a piede libero per il reato di minaccia e per quello di porto ingiustificato di arma. I militari dell’Arma hanno avuto comunque dai vari testimoni la conferma che l’uomo non ha mai brandito il coltello per minacciare

qualcuno. E che lasciato da solo nella stanza della segreteria del sindaco ha aspettato che qualcuno si decidesse ad ascoltarlo, nonostante gli fosse stato spiegato che non era il palazzo comunale la sede a cui si doveva rivolgere per avere una risposta per i suoi problemi di salute.

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' PER GLI SCRITTORI

Stampare un libro ecco come risparmiare