Quotidiani locali

Parchi trascurati, il Comune di Pistoia  corre ai ripari 

Partiti interventi per quasi 700.000 euro su erba, giochi per bambini e vasche. L’albero ferito in piazza Resistenza

PISTOIA. In parte è merito della bella stagione che, da sempre, agevola i lavori pubblici; ma molto si deve anche ai tempi di approvazione del bilancio preventivo 2017, che ha incassato l’indispensabile via libera dell’assemblea di Palazzo di Giano soltanto il 23 marzo, tenendo bloccate fino ad allora molti progetti. Fatto sta che l’amministrazione comunale ha dato il via nei giorni scorsi ad una serie di interventi, soprattutto sul verde pubblico, per affrontare problemi e carenze più volte sollevati.
Erba alta, parchi disastrati, giochi per bambini scassati: il Comune ora corre ai ripari. Palazzo di Giano assicura che l’imminente scadenza elettorale non c’entra nulla; gli avversari, ovviamente, giurano il contrario. Ma vediamo meglio di cosa si tratta.
Taglio dell’erba. È la voce principale tra gli interventi che sono partiti in queste settimane. L’intervento complessivo in parchi e giardini pubblici vale 661.000 euro. Il Comune si era impegnato a svolgere delle gare di appalto vere e proprie, ma visti i “tempi lunghi dettati dalla legge” (come si esprimono le determine dirigenziali) si è scelto di affidare provvisoriamente il servizio, suddiviso in quattro lotti, con degli affidamenti diretti. I lotti 1 e 2 (Pistoia Nord, villaggio Belvedere, Scornio Est, Fornaci, Candeglia, Santomoro) valgono 231.000 euro (al netto dell’Iva) e sono stati aggiudicati alla ditta Eredi di Vettori Lanfranco di Pistoia. I lotti 3 e 4 (Sant’Agostino, Pistoia est, Santomato, Chiesina e Bottegone, Bargi e Bonelle) valgono 223.000 euro: se ne occupa l’azienda agricola Il Bello di Serravalle. Infine i lotti 5 e 6 (Pistoia sud, Pistoia Ovest, Pontelungo, Barile, Spazzavento, Scornio Ovest, Gello, Capostrada, Torbecchia, San Felice) costano 191.700 euro e sono finiti alla società Mani di fata di Pistoia. Il lotto 7 riguarda alcuni parcheggi pubblici, vale solo 2.030 euro ed è stato attribuito all’azienda agricola La Valenta di Pistoia.
Giochi per bambini. Un altro punto particolarmente dolente dei parchi cittadini: giochi rovinati, o semplicemente usurati, che diventano per questo certe volte anche pericolosi per i bambini. Il Comune si appresta a spendere 15.700 euro su questo fronte. Gli interventi saranno realizzati nei parchi del Villone Puccini, di via Salceto a Bottegone, di Pontelungo, di Gello, del Giardino San Giovanni, del viale Arcadia - via dei Giardini, in via del Torrente alle Casermette, alla scuola e ai giardini de Le Piastre, al giardino a Le Grazie in via di Saturnana, al Villaggio Scornio-via Monterosa e al Villaggio Belvedere, in via del Docciolino a Santomato.
Vasche. Sistemata quella del giardino di piazza del Carmine, rimangono per ora desolatamente vuote quelle del giardino di Monteoliveto e di piazza della Resistenza. In quest’ultimo parco sta per partire la sistemazione. E anche a Monteoliveto intanto sono stati affidati i lavori (4.500 euro oltre Iva) alla ditta Ieri Franco di Pistoia.
L’albero transennato. Tornando in piazza della Resistenza, è facile notare nella zona del parco accanto all’ingresso della Fortezza Santa Barbara numerose transenne che sembrano abbandonate.
In effetti una maggior cura sulla loro sistemazione sarebbe utile. E sarebbe utile soprattutto un cartello che spiegasse che le transenne servono ad isolare un grande
albero, il cui tronco si è di recente spezzato in due parti (la crepa è facilmente visibile). Per non condannare a morte il magnifico albero, il Comune sta cercando, con l’aiuto di un agronomo, una soluzione alternativa. Nel frattempo, occorre pazientare e sopportare le transenne.

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare