Quotidiani locali

Vai alla pagina su Pistoia capitale della cultura
Per Pasqua a Pistoia è già tutto esaurito  

Per Pasqua a Pistoia è già tutto esaurito  

Alberghi e residence hanno fatto il pieno. Merito del titolo di "Capitale della Cultura"? Discordanti le opinioni degli operatori

PISTOIA. Non c’è dubbio. Questa Pistoia capitale della cultura attrae proprio tutti. E perché non far coincidere le vacanze pasquali con la voglia di visitare una città d’arte? Tra italiani, europei e turisti oltre oceano, Pistoia piace. E parecchio.
Chi passeggia per le vie del centro in questi giorni non può non notare la marea di gente che invade la nostra città. C’è chi visita chiese e musei, chi rimane a Pistoia per poi spostarsi nella vicina Firenze o al mare, chi sceglie la nostra Capitale per concedersi qualche giorno di relax tra trekking e lunghe gite fuori porta.

I visitatori più fedeli rimangono francesi, tedeschi e olandesi, ma anche australiani, coreani e neo zelandesi. Per quanto riguarda gli italiani, invece, quelli che si recano a Pistoia per Pasqua e Pasquetta provengono soprattutto dal nord e dal centro dello stivale. Ma, insomma, quanto incide la nomina a capitale italiana della cultura su questo boom di turisti? «Dipende» rispondono molti albergatori. «Buone le prenotazione per queste vacanze pasquali – dice Elena Adelaide Rasini di Villa De’ Fiori- la nostra è una struttura d’epoca e credo attragga per questo. Abbiamo diverse persone da Paesi Bassi, Norvegia, qualcuno dalla Polonia. Poi anche oltre oceano, come Australia, Corea e Nuova Zelanda. Rimangono qui dai 3 ai 15 giorni, dipende da cosa vogliono fare, sia coppie che famiglie. Sono tutti stranieri».

E c’è chi, invece, conta turisti tutti made in Italy. «Sono italiani per il momento – spiega Andrea Boschi dell’omonima azienda agricola di via Vecchia Saturnana- per gli stranieri in genere si aspetta ancora un po’ di tempo. Vengono qui soprattutto per lo zoo e per il parco di Collodi, ho anche il piazzale per i camper. Tanti sono però i turisti che prenotano all’ultimo momento. Devo dire che ho molte più prenotazioni per il ponte del 25 aprile che per le vacanze di Pasqua».
«Molto bene le prenotazioni, siamo quasi al completo – il commento di Giulia Giambi da Villa Giorgia – soprattutto famiglie italiane, dal nord, e anche da Roma e dintorni. Ma a Pasqua si lavora sempre, non credo c’entri più di tanto la nomina di Pistoia a capitale della cultura. La differenza bisognerebbe vederla nella bassa stagione».

«Siamo quasi al completo per il fine settimana di festa – il commento che arriva da hotel Villa Cappugi – soprattutto sono famiglie con bambini e rimangono in media 2-3 giorni. Quest’anno meglio dello scorso, più che altro perché le prenotazioni si estendono anche per

il periodo dopo Pasqua. In tanti vengono a Pistoia perché sanno della nomina a capitale della cultura».
«Siamo pieni per queste vacanze pasquali – dice Ilario Braccini dell’hotel Patria- famiglie più che altro, sia dall’Italia che dall’estero. Tutte rimangono circa 2-3 notti».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro