Quotidiani locali

politica

Primarie Pd, a Pistoia scelgono Orlando 11 segretari di circolo su 18

Firmato un documento comune: "Quelli di oggi sono i tempi del 'noi' e non più dell''io'"

PISTOIA. Nella corsa delle primarie per la segreteria nazionale del Pd, il partito a Pistoia si schiera in maggioranza non con l'ex premier Matteo Renzi ma con Andrea Orlando, attuale ministro della giustizia. Lo fa per voce di 11 dei 18 segretari di circolo del Comune, che hanno sottoscritto insieme un documento di appoggio ad Orlando (il terzo candidato alla sgereteria comunale è Michele Emiliano).

Ecco il testo dell'appello.

"A tutti gli elettori e iscritti del Partito democratico, il referendum del 4 dicembre ha segnato un passaggio politico epocale per il futuro dell’Italia e del Partito Democratico. Quelli di oggi sono i tempi del “Noi” e non più dell’ “Io”. Del “team” e non più del grande talento solitario. E’ tornato il tempo dell’ascolto, del dialogo, del rispetto di sé e degli altri. E’ tornato il tempo di riscoprire un modo di stare insieme, di un senso di comunità vero, autentico e non improvvisato. E’ tornato il tempo delle scelte. E un Partito di centro-sinistra non può che scegliere di stare dalla parte dei cittadini. Per questo noi abbiamo scelto. E abbiamo scelto di sostenere la candidatura a segretario di Andrea Orlando. Persona seria, vera, pacata ma decisa, competente, autentica. Perché è giunto il tempo dell’unità e dello stare insieme.

E’ giunto il tempo di “Unire l’Italia, unire il PD”. Per tutti coloro che credono in un partito più sociale, più popolare e meno verticistico. Per superare i limiti dell’ “Io” a favore del “Noi”. Per ridurre le distanze, quelle economiche, sociali, culturali. Oltre alle distanze tra di noi. Per dire basta agli atteggiamenti divisivi. Per avere l’occasione di far crescere dal basso un progetto, coinvolgendo quella parte del Paese che può guardare a noi e riconoscersi. Perché l’Italia è un Paese bellissimo. Ma è anche un Paese che continua a soffrire. E molto. Un Paese che ha grandi risorse inespresse, dove il nostro lavoro è quello di farle uscire allo scoperto, mobilitandole verso una riscossa civile e sociale. E questa riscossa può avvenire soltanto con i piedi ben piantati in Europa: una nuova Europa, che sia “madre” e non più “matrigna”!

Per chi chiede e pretende un percorso di partecipazione verso quella Conferenza programmatica che è stata chiesta a tutto il Pd, e che ci impegneremo a organizzare. Sarà così che costruiremo il progetto politico da presentare agli elettori nelle primarie del 30 aprile. Avremmo voluto ci venissero date altre regole per il Congresso, e più tempo. Non è stato così. Ma non ci siamo opposti a quella data. Abbiamo raccolto la sfida. E la porteremo fino in fondo".

I sottoscrittori sono Marco Frediani (Centro storico), Luciano Mazzieri (Bonelle), Mauro Micheli (Pistoia ovest), Emiliano Melani

(Pontenuovo), Gabriele Femia (Belvedere e Valdibrana), Iacopo Girolami (Gello Sarripoli e Campiglio), Ivano Gelli (Altombrone), Paolo Poli (Casermette), Maria Grazia Frosali (Porta al Borgo), Monica Bani (Pontelungo e Spazzavento) , Benedetta Bucci (Candeglia Santomoro e valli della Bure).

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics