Quotidiani locali

Trovato morto ex vigile del fuoco, sentita in questura la moglie

Pistoia, dramma in un appartamento del centro storico. La polizia ipotizza l’omissione di soccorso

PISTOIA. Si è sentito male, e si è accasciato sul pavimento. In preda probabilmente a uno dei suoi attacchi di epilessia. E lì in terra, visto che non riusciva a sollevarlo, per metterlo sul letto, la moglie (e non la compagna come inizialmente riportato: si erano sposati nel 2014) avrebbe deciso di lasciarlo. Gli ha buttato addosso un lenzuolo e una coperta e se n’è andata.  Portata in questura, "ha risposto a tutte le domande e a suo carico non sono emersi provvedimenti. Ieri sera quando è tornata a casa il marito era ancora vivo", ha riferito il suo legale, l'avvocato Benedetta Berardinelli.

Trovato morto in casa ex vigile del fuoco Pistoia, dramma in un appartamento di via Ferrucci, nel centro storico. Portata in questura la compagna, la polizia ipotizza l’omissione di soccorso (Video Gori)L'ARTICOLO

Teatro della tragedia, un appartamento al numero 8 di via Ferrucci, a due passi da piazza della Resistenza. È lì, al terzo piano, che viveva Antonio De Witt Molendi, 55 anni, vigile del fuoco in pensione. Da cinque anni ci abitava insieme alla moglie di origini bulgare, di cinquant’anni, che è stata ascoltata dagli investigatori della Squadra mobile. Al momento come persona informata sui fatti.

Non è escluso che nei suoi confronti possa scattare almeno una denuncia a piede libero per omissione di soccorso. Sarà il medico legale a dover stabilire l’esatta causa della morte. E dal suo responso dipenderanno i passi successivi degli inquirenti. Che al momento stanno indagando anche sul fronte di un possibile reato di maltrattamenti. Spinti in tal senso dalle testimonianze dei vicini di casa e di tutti coloro che nel quertiere conoscevano Antonio De Witt.

La polizia scientifica davanti...
La polizia scientifica davanti all'abitazione di via Ferrucci

Fatto sta che questa mattina attorno alle sei è stata lei a chiedere aiuto al 118, quando si è accorta che il compagno che aveva abbandonato sul pavimento della camera da letto non si muoveva più. Ne dà conferma anche il suo legale: "Quando la signora -  ha detto l'avvocato - si è accorta della morte del marito, ha prima chiamato il figlio (avuto da una precedente relazione) e poi il 118".

Si attendono ora i risultati dell'esame autoptico sul corpo dell'ex vigile. Sul posto sono accorsi ambulanza e automedica, inultilmente. L’uomo era morto probabilmente già da qualche ora. I lividi sul suo volto hanno subito fatto scattare un campanello di allarme e il medico del 118 ha chiesto l’intervento della polizia. Prima le Volanti, poi la Squadra mobile e la Scientifica: fino alle due del pomeriggio i poliziotti sono rimasti nell’appartamento raccogliendo indizi e cercando di ricostruire ciò che era accaduto. Mentre la donna è stata accompagnata in questura per essere interrogata. Lì è rimasta per circa tre ore. (m.d.)

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori