Quotidiani locali

sanità

Pistoia, garantito il parcheggio gratis a chi dona sangue

Confermata al Ceppo la sosta senza pagare per i donatori anche con la nuova gestione del Comune

PISTOIA. Confermata la sosta gratuita per i donatori di sangue che utilizzano il parcheggio del Ceppo per recarsi al centro trasfusionale. Basterà esporre sul cruscotto un apposito tagliandino, fornito dal personale sanitario, e valido per il tempo della donazione. Dal 1º febbraio l’area di sosta è a pagamento, ma il Comune di Pistoia – che ha in gestione il parcheggio, di proprietà dell’Asl – in accordo con Avis e Asl Toscana Centro, garantisce la gratuità della sosta per i donatori. Gratuità, peraltro, prevista dalla convenzione tra Regione e Asl.

Dopo la prima sosta che, in ogni caso, anche per i donatori sarà a pagamento (il costo è di un euro) il centro trasfusionale provvederà a distribuire a ciascun donatore un tagliandino di colore arancione, stampato e timbrato dal Comune di Pistoia, che dovrà essere compilato ed esposto sul cruscotto della macchina. Il donatore dovrà posizionarlo in modo ben visibile. È importante che il tagliando riporti la data del giorno della donazione, altrimenti non sarà valido. Effettuata la donazione, il personale del Centro trasfusionale consegnerà al donatore il tagliandino da esporre la volta successiva.

«È un accordo importante - spiega Igli Zannerini, presidente di Avis Pistoia, che per primo ha sollevato la questione della gratuità della sosta, all’indomani della decisione del Comune di rimettere a pagamento il parcheggio del Ceppo – che mostra la sensibilità dell’amministrazione nei confronti della donazione del sangue. È fondamentale che sia fatto tutto il possibile per incentivare le persone a donare il sangue, e anche un piccolo gesto come il garantire la sosta gratuita per recarsi al Centro trasfusionale ha la sua importanza. Ricordo che a Pescia il parcheggio per i

donatori del sangue è a pagamento».

«La gratuità del parcheggio – commenta l'assessora alla mobilità di Palazzo di Giano Daniela Belliti – è un servizio doveroso ai donatori, aldilà della convenzione prevista da Regione. Era importante trovare una soluzione semplice, ma efficace».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro