Quotidiani locali

Scende in piazza la protesta dei dipendenti comunali di Pistoia

Due ore di manifestazione davanti alla sede di via dei Macelli. Giovedì alla biblioteca San Giorgio

PISTOIA. Assemblea all'aperto, nella mattinata di mercoledì 28 dicembre, delle lavoratrici e dei lavoratori dei servizi comunali e della Polizia municipale del Comune di Pistoia per il mancato accordo sul rinnovo del contratto decentrato. Due ore di mobilitazione, promosse unitariamente dalle organizzazioni sindacali FP Cgil, Cisl FP, Uil FPL, Diccap e dalla Rsu, nel piazzale della sede di via dei Macelli dove si trovano i servizi urbanistica, edilizia privata, ambiente, commercio, turismo e mobilità.

Il motivo della protesta è appunto il mancato accordo sul rinnovo del contratto decentrato, il cui tavolo tecnico tra sindacati e parte pubblica va avanti da oltre un anno e mezzo. Al centro della trattativa la volontà delle sigle sindacali di abbassare il fondo delle risorse destinate alle posizioni organizzative, riattivando invece le progressioni orizzontali. Processo, quest'ultimo, bloccato dal 2010 e riattivato lo scorso anno in tutti i Comuni della provincia di Pistoia, tranne che a Palazzo di Giano. Sul tavolo però anche la questione del mancato piano di assunzioni e stabilizzazioni dei precari.

L'assemblea di mercoledì è solo la prima del pacchetto di iniziative di mobilitazione proposte dai sindacati e votate dai dipendenti del Comune di Pistoia. Giovedì 29 dicembre, dalle 15.30 alle 17.30, un'altra assemblea è convocata all’ingresso della biblioteca San Giorgio.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro