Quotidiani locali

Effetto “Sereno Variabile”: valanga di prenotazioni a Pistoia

Strutture ricettive prese d’assalto grazie alla trasmissione tv sulla città. E in molti l’hanno scelta dopo la sua proclamazione a Capitale della cultura

PISTOIA. Pistoia invasa dai turisti. Italiani, stranieri, famiglie con bimbi, coppie di ogni età, comitive. La primavera comincia a farsi sentire e, con essa, si avvicina il breve weekend di Pasqua. In tanti scelgono la nostra città per le sue bellezze architettoniche, le viuzze nascoste del centro storico, le particolari chiese, la buona cucina. Il filo conduttore della scelta di Pistoia come meta turistica è anche e soprattutto la sua nomina a Capitale italiana della cultura per il 2017.

Molti non la conoscono, in tanti non l'hanno mai visitata. Ora è il momento giusto per farlo. Girando per il centro storico si vedono già gruppi di turisti che parlano lingue straniere: inglesi, francesi e tedeschi per la maggior parte, vista forse la vicinanza, ma anche, per la prima volte, tanti orientali, soprattutto cinesi e giapponesi, particolarmente interessati all'arte e alla cultura.

Dall'Italia gli arrivi più numerosi sono quelli da Siena, Arezzo e Grosseto, ma anche da città di regioni limitrofe. Non mancano turisti dal sud e dal nord, soprattutto Veneto e Lombardia.

Il bel tempo e le temperature già prettamente primaverili fanno da padroni, incrementando l'afflusso: molti potrebbero ancora arrivare con una prenotazione last minute.

«Un luogo incantato, che racchiude un fascino nascosto che riporta indietro nel tempo» definiscono Pistoia gli stranieri che non la conoscevano prima e che hanno saputo della sua esistenza grazie alla nomina di Capitale della cultura.

Un fattore non da poco sicuramente è anche la collocazione geografica, che rende Pistoia una delle migliori location della Toscana, a mezz’ora di macchina da Firenze, e a un’oretta da Pisa e dalla Versilia. Per questo molti, sia italiani che stranieri, sono coloro che vengono nella nostra città per un solo giorno, acquisendo inoltre informazioni per gli eventi futuri: Leggere la città, Dialoghi sull'uomo, Blues e Giostra dell'orso.

Il turismo si è trasformato, dando luogo a prenotazioni "fai da te" incentrate sulla progettualità di un soggiorno futuro. Ottima la risposta delle strutture recettizie, soprattutto Bed&Breakfast e agriturismi, che offrono un lieto ristoro nelle bellezze della natura che fa da cornice alla nostra città.

Quasi tutti al completo quindi i B&B e gli agriturismo, le strutture più gettonate per i prezzi abbordabili e per la maggiore libertà di pranzare e cenare in posti diversi.

«Siamo molto soddisfatti delle prenotazioni – commentano ad esempio dall'agriturismo La Torricella, di via Montalese – Secondo noi ha inciso molto il servizio in televisione su Pistoia nella trasmissione di Sereno Variabile: molti hanno chiamato, hanno detto di averla vista e hanno prenotato».

«Siamo al completo, quest'anno abbiamo avuto molte prenotazioni prima del previsto – conferma Ilaria Stefanelli, dall'Hotel Patria – Quasi tutti italiani, da ogni parte del Paese, e soprattutto famiglie».

Al completo anche l'agriturismo Podere Campofossato, di via Calabbiana: «Siamo contenti, abbiamo

sia italiani che stranieri, soprattutto coppie – spiega Andrea Boschi, titolare di Campofossato – Noi abbiamo anche l'area sosta camper. Unica pecca, quella degli autobus del Copit che non circolano proprio il giorno di Pasqua, creando disagi ai turisti che ovviamente vogliono spostarsi».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro