Quotidiani locali

Tragedia nel bosco, cacciatore trovato morto nella notte

Pistoia, non torna a casa per cena e scattano le ricerche. La salma dell'uomo è stata scoperta da un cane del Soccorso alpino

PISTOIA. La moglie pensava fosse a caccia con gli amici, loro, invece, che avesse rinunciato a quella battuta al cinghiale nei boschi. dell'acquerino. In realtà, in quei boschi Lino Polvani c'era arrivato poco dopo l'alba. E lì era morto poco dopo, stroncato da un infarto, lungo un sentiero, a poco meno di un chilometro dalla sua auto.

L'uomo, che abitava a Tobbiana, nel comune di Montale, faceva parte della squadra di caccia al cinghiale della zona. Sabato mattina, 5 dicembre, era in programma una battuta. Lino Polvani però ha raggiunto l'Acquerino prima rispetto all'ora dell'appuntamento, per fare un giro per conto suo, nella zona di cascina. Ed è stato stroncato dal malore mentre percorreva il sentiero numero 32 del Cai.

Quando, verso le 20 la moglie, angosciata perché non rincasava, ha telefonato agli amici, ha saputo che quella mattina non lo avevano neppure visto. Ed è scattato l'allarme. L'intera squadra e altri amici si sono messi subito alla ricerca era dell'uomo, nella zona in sapevano che era solito inoltrarsi per le sue perlustrazioni solitarie. A loro si sono aggiunti poco dopo carabinieri, vigili del fuoco e soccorso alpino.

È stata una squadra di quest'ultimi a trovare la salma poco prima delle 2 di domenica 6, grazie al fiuto di uno dei cani

dell'unità cinofila. Con l'aiuto dei vigili del fuoco, la salma è stata trasportata fino alla strada, dove il medico del 118 non ha potuto far altro che constatare la morte.

Lino Polvani, che avrebbe compiuto 67 anni proprio domani, lunedì 7 dicembre, lascia la moglie e un figlio.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro