Quotidiani locali

No al maxi parco eolico sulle alture del Montalbano

Una società di Milano ha messo gli occhi sulle colline tra Quarrata e Vinci ma i sindaci sono contrari. E nasce un comitato

QUARRATA. Quelle dieci pale eoliche alte 120 metri potrebbero cambiare drasticamente l’aspetto delle colline del Montalbano. Le vuole installare sul crinale tra Quarrata, Vinci, Lamporecchio, Serravalle e Carmignano, la Fera srl di Milano. Tre anni fa la società ha chiesto all’amministrazione di Vinci di piazzare un anemometro (per misurare la velocità del vento, che pare addirittura non sia adeguata all’impianto, perché debole) in località le Croci, come spiega Marco Tani del Comitato “Tutela Montalbano”, sorto proprio per contrastare l’ipotesi del maxi parco di eliche. I rilevamenti da parte della Fera sono in corso. Intanto però contro l’ipotesi del grande eolico scendono in campo 4 sindaci su 5 dei territori coinvolti. A guidarli è il primo cittadino di Lamporecchio, Giuseppe Chiaramonte, che ha scritto una lettera di risposta – ancora da inviare – alla società lombarda con parchi eolici in tutta Italia. Il più grande della Toscana, realizzato proprio da Fera, è sorto un paio d’anni fa nel Pisano, a Santa Luce.

mon

Chiaramonte nella missiva, che verrà inoltrata anche alla Regione Toscana, boccia «con fermezza» la previsione di un simile impianto sul Montalbano. «Siamo totalmente favorevoli alle fonti di energia rinnovabili e alternative. Le sosteniamo ma – spiega il primo cittadino – sulle nostre colline non possiamo assolutamente pensare al grande eolico. Abbiamo persino chiesto che il Montalbano diventi patrimonio Unesco». Vino, olio, boschi: tutto messo a repentaglio da pale giganti «a pochi chilometri dalle case» spiega Tani. «Solo per fare un esempio, frazioni come Montemagno e Lucciano avrebbero queste eliche sul capo». Anche il sindaco di Quarrata, Marco Mazzanti, ha firmato la lettera di Chiaramonte

per opporsi al parco. «Parliamo di pale alte 120 metri, con eliche di un diametro che arriva a 50 metri. Anche noi – spiega Mazzanti – abbiamo voluto dire no all’ipotesi di un parco eolico dalle dimensioni industriali sul nostro territorio». Non ha invece firmato, per adesso, Carmignano.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Pistoia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista